Neve sulle Cicladi, si imbianca anche Mykonos

L'arcipelago delle Cicladi investito, come tutta la Grecia, da una perturbazione artica. Mykonos si sveglia sotto la neve. Bufere in tutto il Paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:04
Mykonos neve

Teoricamente è un paradiso per le vacanze estive. Stamattina, però, l’isola di Mykonos si è risvegliata coperta da una coltre di neve bianca, come del resto la maggior parte delle Cicladi. Un fenomeno decisamente insolito per il Mar Egeo, anche in questa stagione. Materiale da social, visto che i principali network sono stati invasi dalle fotografie dell’isola ricoperta da un velo candido. Alcune delle sue spiagge più famose, come Elia, Psarou e Super Paradise, si sono trovate di fronte a uno spettacolo fuori dal comune ma decisamente suggestivo.

Bufere di neve

La nevicata ha interessato anche altre aree dell’Egeo, compresa la Turchia. Imbiancate anche alcune zone del Mediterraneo orientale, insolitamente alle prese con temperature e condizioni meteo da circolo artico. La colata che ha stravolto il clima dell’Egeo arriva proprio dal Nord e ha portato intense bufere di neve su tutto l’arcipelago delle Cicladi. E una nuova ondata di gelo è prevista anche nelle prossime ore, anche se stavolta di matrice continentale. Abbondanti nevicate sono previste fino al Peloponneso.

Da Mykonos a Creta, Mediterraneo bianco

Se a Mykonos la neve sembra in qualche modo suggestiva e una piacevole variazione rispetto alla cornice marittima ordinaria, sul resto della Grecia le cose non sono altrettanto piacevoli. La maggior parte del Paese è stata investita dal maltempo, con fortissime nevicate e temperature estremamente rigide, dovute all’impatto della perturbazione Elpis. Secondo i meteorologi, almeno fino al martedì il territorio Greco sarà interessato da nuove nevicate. L’ondata artica dovrebbe toccare addirittura l’isola di Creta, nel Mediterraneo meridionale.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.