Sos vaccini, “due settimane sono poche per programmare”

"Per una programmazione efficace le Regioni devono sapere con congruo anticipo quanti vaccini riceveranno e qual è la loro data di arrivo", spiega Interris.it Filippo Saltamartini, assessore alla Sanità della Regione Marche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
fake

“Occorre conoscere prima quanti vaccini sono in arrivo. E quali sono i tempi di consegna”. Allarme nelle Regioni per le difficoltà nella programmazione delle vaccinazioni. “Per velocizzare la campagna di immunizzazione di massa, il governo e la struttura commissariale per l’emergenza Covid ci dicano con adeguato anticipo quante dosi ci inviano. E qual è la data di arrivo delle fiale- afferma a Interris.it Filippo Saltamartini, assessore alla Salute della Regione Marche-. Noi possiamo disporre di queste informazioni soltanto fino alla prima settimana di maggio. Cioè per poco più di 15 giorni. Non è un lasso di tempo sufficiente per organizzare al meglio la vaccinazione. Abbiamo coinvolto Confindustria regionale e le aziende nel piano logistico per la somministrazione delle dosi. Le imprese hanno bisogno di sapere quando interverremo per la copertura vaccinale“. Vaccini

Vaccini da programmare

La Regione Marche, riferisce Saltamartini, ha somministrato finora complessivamente il 90,1% delle dosi ricevute dal governo. Ultimando non solo le vaccinazioni agli over 80. Ma anche quelle degli ospiti delle strutture residenziali. E comprendendo il 99,7% dei prenotati per quanto riguarda le forze dell’ordine. “Le Marche sono la prima regione italiana ad aver completato la somministrazione dei vaccini alla popolazione ultra ottantenne”, precisa l’assessore regionale alla Salute.vaccini

Prenotazioni

“Dal 17 aprile sono aperte le prenotazioni per la fascia d’età compresa dai 65 ai 69 anni– puntualizza Filippo Saltamartini-. Da lunedì 19 aprile possono prenotarsi anche ‘caregiver’. E familiari delle persone con disabilità. In totale sono 430.044 le dosi attualmente somministrate nelle Marche. Anche se il dato è in costante aggiornamento. E sono già 112.611 i cittadini che hanno ricevuto anche il richiamo. La Regione Marche ad oggi ha somministrato complessivamente il 90,1% delle dosi ricevute dal governo“.vaccini

Turni

L’obiettivo, prosegue Saltamartini, è “rendere ancora più efficiente il sistema di prenotazioni“. Perciò “oltre al portale dedicato, abbiamo attivato anche la modalità di prenotazione tramite sms”. E sono stati ampliati “gli orari del numero verde, che rimane attivo tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 8 alle 20″. L’assessore ringrazia  il personale sanitario delle Marche. “Con abnegazione e senso di responsabilità si è reso disponibile anche a turni di lavoro ulteriori. Affinché le vaccinazioni possano essere effettuate nel più breve tempo possibile“, osserva Filippo Saltamartini.Vaccino

Senso civico

Sabato scorso nelle Marche si è registrato un boom di prenotazioni per la vaccinazione nella fascia di età 65-69 anni. Dopo la prima ora e mezza dall’apertura delle prenotazioni, si erano prenotate oltre 22 mila persone, pari al 22% del target. “Il target è di 100 mila persone- precisa l’assessore regionale alla Sanità-. Ma il volume di 10 mila vaccinazioni al giorno che abbiamo raggiunto garantisce a tutti la copertura nelle prossime settimane. Merito dell’altissimo senso civico dimostrato“. E’ possibile prenotare le vaccinazioni anti-Covid-19 attraverso il portale di Poste Italiane https://prenotazioni.vaccinicovid.gov.it. O tramite il numero verde 800.00.99.66 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18).vaccino

Come fare

Per la prenotazione online, oltre ai dati personali dell’utente, occorre disporre del numero di tessera sanitaria. Del codice fiscale. E di un numero di cellulare al quale verrà notificata la conferma. Con l’ausilio di Poste Italiane, è possibile prenotare anche nei PostaMat attivi sul territorio regionale. E’ sufficiente inserire la tessera sanitaria. O tramite i portalettere che consegnano la posta a casa. Una volta avviata la prenotazione, all’utente viene immediatamente comunicato il giorno. E la sede dove verrà somministrato il vaccino L’orario in cui ci si deve presentare al punto di vaccinazione. Al momento della somministrazione della prima dose, viene comunicato il giorno per effettuare il richiamo. Tutte le informazioni sulla campagna vaccinale nelle Marche sono disponibili al link: https://www.regione.marche.it/vaccinicovid.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.