Unicef: “Pronti ad aiutare le vittime della tempesta tropicale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:36

L'Unicef sta monitorando da vicino la situazione dei bambini e delle famiglie vittime dalla tempesta tropicale Vinta (o Tembin), che ha colpito diverse zone delle Filippine. L'acqua – fa sapere l'agenzia dell'Onu in un comunicato -, le strutture igienico-sanitarie, la cura e la gestione dei feriti, l'accesso al cibo sono i bisogni più immediati. Un team dell'Unicef fuori dal Field Office di Mindanao sta lavorando 24 ore su 24 con i partner sul campo per valutare l'entità dei danni e delle perdite.

Inoltre, l'agenzia Onu è pronta a fornire acqua salvavita, servizi igienici e sanitari. I rifornimenti idrici e igienico-sanitari dell'Unicef, pronti per essere dislocati, includono kit idrici per le famiglie, pastiglie per la purificazione dell'acqua, taniche e tende. Particolarmente preoccupanti sono le condizioni degli sfollati all'interno dei campi, delle comunità già vulnerabili coinvolte nel conflitto di Marawi che sono state nuovamente colpite. Le tende sono state facilmente distrutte dal vento e dalla pioggia e hanno spinto le famiglie a cercare rifugio altrove. Lanao del Sur – si legge ancora nella nota – è stato duramente colpito.

L'Unicef è presente in alcune delle aree colpite e continuerà a monitorare e mantenere stretti contatti con le autorità locali. In qualsiasi situazione di emergenza, i bambini sono tra i più vulnerabili. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.