Unicef: Allattare al seno può salvare oltre 800mila bambini l'anno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

In occasione della Settimana mondiale dell'allattamento al seno, che si celebra dal primo al 7 agosto, l'Organizzazione mondiale della Sanità e l'Unicef hanno lanciato un appello congiunto ai governi e ai datori di lavoro: “Adottare politiche a favore della famiglia e a favore del sostegno dell'allattamento materno”. Per quest'anno, il tema della settimana mondilale è “Empower Parents, Enable Breastfeeding“, ossia rafforza i genitori, permetti l'allattamento al seno. 

Il comunicato stampa

Le due organizzazioni, in una nota, hanno sottolineato che le politiche a favore della famiglia dovrebbero includere “la concessione di un congedo di maternità retribuito per un minimo di 18 settimane e un congedo di paternità retribuito per incoraggiare la responsabilità condivisa di prendersi cura dei propri figli”. Inoltre, le mamme dovrebbero avere un lavoro con orari e pause che permettano loro di continuare l'allattamento al seno, uno spazio adatto per tirare il latte e uno luogo igienico dove conservarlo. Inoltre, Oms e Unicef chiedono “maggiori investimenti in programmi di allattamento al seno compleit, il miglioramento delle consulenze per le neo mamme e il loro sostegno dentro e fuori l'ospedale“. 

L'importanza dell'allattamento

L’allattamento potrebbe prevenire ogni anno le morti di 823mila bambini sotto i 5 anni e di 20mila madri per cancro al seno, ricorda l'Unicef. Oggi poco più del 40% dei bambini sotto i 6 mesi nel mondo è esclusivamente allattato. Ad essere allattati sono i bambini nati nei Paesi meno sviluppati; i tassi più alti sono stati riscontrati in Ruanda (86,9%), Burundi (82,3%), Sri Lanka (82%), Isole Salomone (76,2%) e Vanuatu (72,6%). Le ricerche mostrano anche che per i bambini con meno di un anno di età che vivono nelle zone rurali i livelli di allattamento sono più elevati rispetto ai bambini delle città. Nei Paesi a reddito medio-alto, i tassi di allattamento sono stati i più bassi (23,9%), in diminuzione rispetto al 28,7% del 2012. Unicef ricorda che “l’allattamento dà ai bambini il miglior inizio di vita possibile, perché promuove lo sviluppo cognitivo e rappresenta il primo vaccino di un bambino, in quanto lo protegge da malattie e morte”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.