Perugia mette al centro la famiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:00

U

n vero successo per il “Week-end della famiglia” a Perugia, culminato nella giornata di ieri nella quarta edizione di Professione Mamma, fiera delle mamme per tutta la famiglia svoltasi presso il Complesso Abbazia di San Pietro. Organizzazione e ideazione della manifestazione da parte della sezione umbra di Anfn (Associazione Nazionale Famiglie Numerose) con il patrocinio del Comune di Perugia.

La due giorni

Degno preludio della bella manifestazione è stato sabato 16 il convegno “Famiglia, lavoro e welfare”, organizzato da Anfn con il Forum delle Associazioni Familiari, che ha approfondito e messo in luce il tema rapporto tra lavoro e famiglia, coinvolgendo il mondo delle aziende. Presente il Comune di Perugia, che ha ufficialmente intrapreso l’iter per diventare “Comune Amico della Famiglia”, con l’assessore Edi Cicchi e la dirigente dell’area servizi alla persona, Roberta Migliarini, non è mancato il saluto del vescovo ausiliare di Perugia, mons. Paolo Giulietti.

La sfida lanciata per lavoratori e imprenditori è quella di “guardarsi in modo diverso”, venirsi incontro in modo nuovo. La missione di ciascuno è, in fondo, la stessa: il benessere. Raggiungere un benessere familiare (per il singolo) e aziendale (per l’imprenditore). Perciò se il lavoratore sta bene, è soddisfatto e si sente a casa in azienda, sente che l’azienda ha cura e attenzione nei confronti suoi e della sua famiglia, l’ambiente di lavoro ne avrà un gran beneficio. Allora il lavoratore darà per quanto ha ricevuto. Tutte le aziende invitate hanno aderito con entusiasmo. Al premio “Miglior welfare aziendale dell’anno” tributato alla Liomatic Spa di Perugia sono intervenuti sia l’attuale Ad, Ilaria Caporali, sia i genitori dell’imprenditrice, che hanno fondato l’azienda e inaugurato lo stile di welfare che riscuote ancora grande successo.

“La sfida comincia adesso – ha affermato Vincenzo Aquino, coordinatore regionale di Anfn – quella di guardarci in modo diverso, venirci in contro in modo diverso perché il lavoro diventi un bene per la società, per l’economia e per le famiglie”. Al convegno, tra i presenti il sen. Simone Pillon, che ha fortemente incoraggiato le famiglie a continuare nel loro impegno per il bene della società, e il consigliere regionale Valerio Mancini, sempre vicino alle iniziative pro-family, ma anche Carla Spagnoli, esponente di una grande famiglia di imprenditori perugini attenti fin dal secolo scorso alle politiche di welfare aziendale. Tra le aziende premiate Afas, Bcc Umbria, Cascavilla intermediazioni, Cooksapp, Bragiola, Minimetrò Spa, Borgorete, Brico, Città della Domenica, tutte realtà che hanno anche confermato le convenzioni in essere con Anfn Umbria.

Professione Mamma e Professione Papà

La kermesse di domenica ha registrato un notevole aumento delle presenze rispetto alle edizioni passate: tantissime famiglie con bimbi piccoli, tanti passeggini, una festosa atmosfera di famiglia. L’inaugurazione ha visto la partecipazione del senatore Pillon assieme all’assessore Cicchi e all’Abate di San Pietro. Come sempre stand colorati di mamme creative, cuoche, psicologhe, maestre, giardiniere, ostetriche, meccaniche, ecologiste e tanto ancora; ma anche associazioni che lavorano per il benessere della famiglia e della coppia, specie quando è in difficoltà; per non parlare di animazione bimbi e proposte per la cura e la crescita sana dei figli, in particolare per le famiglie numerose. Ogni mamma ha potuto trovare qualche consiglio utile o scoprire qualcosa di nuovo sulla maternità.

Tra le novità della fiera di quest’anno, lo spazio speciale per Professione Papà che ha riscosso un grande successo: presenti stand con “Papà Natura” con il suo orto domestico, “Papà Lego”, che ha affascinato piccoli e grandi alla riscoperta della manualità; “Papà Avventura” che ha proposto percorsi di trekking e alpinismo da fare con tutta la famiglia assieme a “Papà Pesca”; “Papà Social Security” che ha portato consigli utili per navigare sicuri sui social e sui comportamenti da tenere in caso di stalking; “Papà Cuoco” con tante ricette di cucina semplici e rapidi; “Papà Fiabe”, che ha affascinato tutti con le storie che lui stesso inventa; “Papà Bici” che ha mostrato come fare le riparazioni veloci alle bici dei figli; “Papà Presepe”, che ha offerto consigli su come allestire un bel presepe con ciò che si ha in casa; infine “Papà Alleducatore”: allenatore sportivo, educatore e maestro di vita, che si mette a disposizione anche nell’ambito dell’oratorio per trasmettere ai ragazzi gli indispensabili valori su cui si fonda la famiglia. Consenso ha riscosso anche la mostra fotografica “Fiaf-La famiglia in Italia” (progetto  fotografico collettivo nazionale della Federazione Italiana delle Associazioni Fotografiche che porta in giro per la nazione questa esposizione sulla famiglia) tenutasi presso palazzo Penna. L’entusiasmo della giornata ha contagiato tutti, pertanto ora si pensa già all’edizione 2019 di Professione Mamma con altre sorprese e novità.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.