Ritrovare la luce della speranza attraverso i sogni dei bambini

Make-A-Wish Italia lancia la campagna "Felici e più forti" per poter continuare a realizzare i desideri dei piccoli che affrontano una malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04
Isabella vuole essere una principessa (immagine Make A Wish Italia)

Realizzare i sogni e i desideri dei bambini è molto importante per dar vita ad un futuro migliore e più solidale ma, questa affermazione, assume una valenza ancora più importante quando si parla di bambini che stanno soffrendo a causa di qualche patologia. In questo caso la realizzazione dei sogni è fondamentale perché aiuta a superare meglio la malattia e ad acquisire maggior forza emotiva.

La missione di Make-A-Wish Italia

Make-A-Wish International nasce negli Stati Uniti 40 anni fa. La sua missione è realizzare i desideri di bambini e adolescenti dai 3 ai 17 anni affetti da gravi malattie. In Italia l’organizzazione ha preso vita grazie all’impegno Fabio e Sune Frontani, che nel 2004 a Genova hanno deciso di fondare l’organizzazione in memoria della primogenita Carlotta, scomparsa all’età di soli 10 anni a causa di una grave malattia. Dalla sua fondazione ad oggi Make-A-Wish Italia ha aiutato quasi 2.400 pazienti a realizzare i loro sogni e, prima dello stop causato dalla pandemia da Covid-19 realizzava in media 250 desideri all’anno. Sogni apparentemente semplici, come il dono di un cucciolo o una macchina fotografica. Incontri speciali con personaggi famosi, da Ariana Grande a George Clooney, da Federica Pellegrini a Francesco Totti fino all’astronauta Paolo Nespoli. La possibilità di vestire per un giorno i panni di qualcun altro: un super eroe, una ballerina, una principessa. E, soprattutto, viaggi: New York, Londra, Disneyland, una vacanza al mare. L’obiettivo che l’organizzazione si pone è quello di rendere felici i bambini e le famiglie che condividono il dramma della malattia.

La campagna “Felici e più forti”

Per continuare a realizzare i sogni dei bambini che stanno affrontando una malattia e nel contempo superare le difficoltà dettate dall’emergenza sanitaria Make-A-Wish Italia ha lanciato una raccolta fondi dal titolo “Felici e più forti”, un’iniziativa solidale valida fino al 14 novembre con cui ognuno di noi può donare attraverso un sms o una chiamata da rete fissa al numero 45584. In Terris in merito all’azione di Make-A-Wish Italia e a questa iniziativa solidale ha intervistato la presidente Sune Frontani.

L’intervista

Che obiettivo si pone la campagna “Felici e più forti” di Make a Wish Italia?

“Stiamo uscendo da un momento di lockdown e di pandemia da Covid-19, per noi è stato un anno molto difficile perché a marzo del 2020 avevamo il programma di realizzare i desideri e i sogni di molti bambini e da un momento all’altro abbiamo dovuto annullare tutto, questa è stata una cosa veramente drammatica, in quanto abbiamo dovuto mettere di nuovo sulla lista d’attesa i bambini che aspettavano di realizzare i loro sogni. Un secondo aspetto che non va sottovalutato è la parte della raccolta fondi perché – quando è scoppiata la pandemia – chiaramente moltissime associazioni hanno sollecitato la raccolta fondi per la lotta contro l’emergenza sanitaria, com’è giusto che sia. Quindi un anno fa abbiamo deciso di fare un passo indietro, la conseguenza è stata che la nostra raccolta fondi nel 2020 è scesa del 70%. In questo momento nel quale c’è la speranza di tornare alla normalità con l’apertura dei confini per cui i bambini potranno tornare a viaggiare e incontrare qualcuno è chiaro che abbiamo un grande numero di loro che sta aspettando di realizzare i propri sogni e noi vogliamo farli aspettare. L’obiettivo di questa campagna è proprio quello di raccogliere fondi per ripartire dopo la pandemia e realizzare tutti quei desideri che sono stati sospesi”.

In che modo la vostra azione può aiutare i bambini ad affrontare meglio la malattia?

“La nostra azione si basa sui principi della psicologia cognitiva, siamo veramente convinti che le emozioni positive che riusciamo a trasmettere a questi bambini realizzando i loro sogni fanno si che loro diventino più forti e affrontino meglio la battaglia contro la malattia. Riacquistano l’energia e la speranza di potercela fare. Realizzando i loro sogni facciamo capire loro che tutto può essere possibile nella vita, non devono smettere di lottare e affrontare la malattia con tanta forza ed energia. Non è la realizzazione in sé del desiderio ma la forza che ne deriva per andare avanti e recuperare nuove energie e affrontare le battaglie che li aspettano”.

Che messaggio vorrebbe lanciare ai nostri lettori?

“Vorrei far capire che, anche con un piccolo dono, come può essere l’sms solidale, se siamo in tanti riusciamo a fare la differenza per aiutare questi piccoli guerrieri e regaliamo tanta felicità. Questo sms costa veramente poco, invito tutte le persone a comporre questo numero per aiutarci a ripartire e rendere felici tanti di questi bambini sfortunati”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.