Accessibilità e inclusione: supporto psicologico on line con la lingua dei segni

Un aiuto per gli stati d’ansia e lo stress. L'esigenza di definire buone prassi per migliorare l'accessibilità delle strutture sanitarie Parla il professor Alessandro De Carlo, docente di psicologia del lavoro all’Università di Padova

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
inclusione
Un passo importante verso l’inclusione. Supporto psicologico on line con la lingua dei segni per l’accessibilità. La tecnologia “consente di risolvere problemi“, evidenzia il professor Alessandro De Carlo. Docente di psicologia del lavoro all’Università di Padova. Lo strumento tecnologico “deve essere pensato e usato, partendo dalle persone e dalle situazioni di vita”. Per portare salute e benessere e superare le barriere. Angelo Raffaele Cagnazzo presiede l’Ente nazionale sordi. “Una delle nostre priorità è promuovere la salute e la prevenzione nella comunità sorda- osserva-. Vogliamo combattere le disuguaglianze di salute. E definire buone prassi. Per migliorare l’accessibilità delle strutture sanitarie”.
inclusione

Verso l’inclusione

“Sygmund è una piattaforma online per il supporto psicologico delle persone che cercano un aiuto. Così adesso anche le persone sorde possono accedere con facilità”, spiega il professor De Carlo, fondatore di Sygmund-. Con un click in pochi piccoli passaggi ci si collega con un professionista. Iscritto all’albo. E in continua formazione. La pandemia è accompagnata da innumerevoli paure e incertezze. Ciò purtroppo ha peggiorato gli stati d’ansia. E conseguentemente lo stress. Le persone sorde non fanno differenza. Inoltre, devono gestire situazioni di complessità strutturali. La nostra attività permetterà una capillare diffusione di aiuto. E di supporto professionale. In aree in cui può fare la differenza”.
inclusione

Lingua dei segni

La piattaforma digitale Sygmund permette di ricevere supporto psicologico online. Sette giorni su sette. 24 ore al giorno. Anche attraverso la Lingua italiana dei segni (Lis). E’ registrata al Servizio sanitario nazionale. E mette le persone sorde in condizione di contattare psicologi grazie alla tecnologia. Garantendo le prestazioni e il livello di certificazione Lis dei professionisti. La presentazione del progetto è avvenuta con la partecipazione di vari ospiti come Angelo Raffaele Cagnazzo. Presidente dell’Ente nazionale sordi. Riccardo Olivier di Micce-Festival del Silenzio. Il rapper sordo Brazzo. La fondatrice di “Bar Senza Nome” Sara Longhi. E l’artista Diana Anselmo. Un endorsement pubblico da parte della comunità che dimostra di attivare convenzioni. E collaborazioni stabili. A favore della salute psicologica delle persone sorde.

Ansia e stress

Alla presentazione dell’iniziativa ha partecipato anche Luigi Di Giuseppe, presidente della Società Italiana di Psicologia Online (Sipsiol). Testimone della rilevanza dell’iniziativa per la comunità professionale degli psicologi. L’ansia e lo stress sono sempre più diffusi nella popolazione. La psicologia e il supporto piscologico possono giocare un ruolo fondamentale. Ma devono essere accessibili a tutti. Nasce in questo contesto il progetto di Sygmund. Piattaforma di counseling psicologico online. Per offrire supporto psicologico in Lingua italiana dei segni (Lis).

Supporto per l’inclusione

“La partecipazione dell’Ente nazionale sordi– sottolinea il professor De Carlo– è un primo passo. Verso quella che ci auguriamo di essere una partnership lunga e proficua che si dovrà strutturare in brevissimo tempo. E che potrà permetterci di supportare sempre meglio le persone sorde in tutta Italia. 24 ore su 24 e 7 giorni su 7”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.