Un calendario e un sorriso per celebrare la vita e la saggezza

Iniziativa dell’associazione “Dona un Sorriso al Mondo” per i Residenti della Casa Famiglia di Cologno Monzese. Mentre Residenti e Operatori delle altre Case si sono messi in posa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Il Covid ha impresso cambiamenti importanti alle nostre esistenze, ma la forza di vivere il quotidiano in un clima di apertura e accoglienza verso l’esterno, seppur con tutte le precauzioni e misure di sicurezza imposte dal delicato momento che ancora stiamo attraversando, fa sì che una realtà come la Casa Famiglia “Monsignor Testa” di Cologno Monzese di Fondazione Mantovani, continui a essere un tassello importante dentro al tessuto della comunità locale e nelle relazioni con il mondo associativo della Martesana. Questo il contesto dell’iniziativa promossa dall’Associazione “Dona un Sorriso al Mondo”: il presidente Salvatore Aiello, insieme ai titolari della pasticceria artigianale di Cologno Monzese “La Dolciaria”, hanno così riservato ai Residenti una dolce sorpresa per le festività natalizie.

Un pensiero per i Residenti

Spiega il Coordinatore Andrea Giordan: «In totale sicurezza, ci è stato consegnato, un bel panettone di Natale destinato a ciascuno dei nostri Residenti. Una piacevole sorpresa che conferma come il rapporto di amicizia e collaborazione avviato con realtà del mondo del volontariato si fondi su legami profondi e saldi. La crisi pandemica, invece di allontanarci, ci ha reso ancora più prossimi».  I volontari  dell’Associazione, infatti, da anni erano graditi ospiti in struttura, dove periodicamente allietavano le giornate dei Residenti.

Un’amicizia che dura da anni

«L’ambizione di donare un sorriso al mondo attraverso azioni semplici e tangibili, come queste – commenta il presidente dell’associazione– ben si coniuga con lo spirito delle nostre iniziative, che hanno sempre un sguardo attento per i soggetti più fragili e in difficoltà. Per questo ben volentieri anche per questo Natale abbiamo deciso di testimoniare la nostra vicinanza e gratitudine a Fondazione Mantovani per il lavoro di assistenza e cura che da anni promuove nel territorio».

La vita non si ferma

Un’altra bella iniziativa ha invece coinvolto Residenti e Operatori delle Case Famiglia del Gruppo Sodalitas – Fondazione Mantovani. Ciascuna delle Case Famiglia, in piena sicurezza e nel rigoroso rispetto delle disposizioni anti Covid, si è messa al lavoro per raccontare, attraverso una serie di fotografie artistiche, quanto vissuto all’interno delle strutture in piena pandemia, accostandole a opere di grandi artisti internazionali della storia dell’arte: una normalità fatta di appuntamenti, tradizioni, formazione, giochi, allegria che ha reso ricca e avvincente la quotidianità, seppur in una obbligata lontananza dai propri affetti. «Una normalità straordinaria: questo è il vissuto in Casa Famiglia ai tempi del Covid» spiega la responsabile delle Equipe Animative Marinella Restelli.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.