Pescherecci arenati a capo Sant’Elia, soccorsi nove marinai

Le due imbarcazioni cercavano di raggiungere il porto di Cagliari ma si sono trovati in difficoltà per il maltempo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:04

Doppio naufragio intorno alle una di stanotte, quando due imbarcazioni battenti bandiera egiziana con a bordo nove persone di nazionalità tunisina si sono arenate, a causa del maltempo, a capo Sant’Elia mentre cercavano di raggiungere il porto di Cagliari. Soccorsi dal vigili del fuoco, Capitaneria di porto e polizia, i marinai sono stati trasportati a terra e visitati. Nessuno di loro ha riportato ferite.

Cos’è successo

I due pescherecci si erano avvicinati alla costa per evitare il mare grosso, ma mentre superavano capo Sant’Elia la corrente e il vento li hanno spinti e fatti arenare vicino alla spiaggia.

I soccorsi

Per portare in salvo i marinai sono intervenuti il nucleo Sommozzatori dei vigili del fuoco, una squadra nautica, la squadra di terra 4A del distaccamento cittadino portuale e il Soccorso acquatico della sede centrale. A Sant’Elia sono arrivati anche gli agenti della Squadra volante e i mezzi della Guardia costiera. Le nove persone, nessuna delle quali ferita, sono state trasportate a riva, dove le hanno visitate i medici del 118. Oggi saranno fatti nuovi per fare chiarezza sulla dinamica dell’incidente e le due imbarcazioni saranno disincagliate, compatibilmente con le condizioni meteo marine. Allora si potrà capire se hanno subito danni agli scafi.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.