Pavia: aggredisce i medici ma muore dopo essere stato sedato

Un uomo di 51 anni, di nazionalità tunisina, è morto al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia, dove poche ore prima era stato sedato dopo aver aggredito, in stato di ubriachezza, medici e infermieri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:24

Un uomo di 51 anni, di nazionalità tunisina, è morto al pronto soccorso del Policlinico San Matteo di Pavia, dove poche ore prima era stato sedato dopo aver aggredito, in stato di ubriachezza, medici e infermieri. I medici hanno cercato di rianimarlo, anche con un massaggio cardiaco, ma non c’è stato nulla da fare. A darne notizia è oggi il quotidiano La Provincia pavese.

La ricostruzione degli inquirenti

Secondo quanto ricostruito, nella notte tra lunedì 2 e martedì 3 maggio, l’uomo si sarebbe sentito male in città. Soccorso dagli operatori del 118, è stato trasportato in ambulanza al Policlinico. Arrivato in pronto soccorso, avrebbe cominciato ad assumere un atteggiamento aggressivo colpendo con calci e pugni medici e infermieri e ferendone lievemente due. Gli esami avrebbero confermato un elevato tasso alcolemico, vicino ai 4 grammi per litro. Per cercare di tranquillizzarlo, secondo quanto si apprende, è stato sedato. Ma, alcune ore dopo, il 51enne è stato trovato privo di conoscenza su un lettino.

I medici hanno cercato di rianimarlo, anche con un massaggio cardiaco, ma non c’è stato nulla da fare. L’uomo non si è più ripreso. Sull’episodio è stata avviata un’indagine. La cartella clinica è stata acquisita dalla procura, che ha anche disposto l’autopsia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.