Gerusalemme: scontri tra palestinesi e polizia israeliana sulla Spianata delle Moschee

Secondo la Mezzaluna Rossa, si contano almeno venti feriti ricoverati in ospedale. Non è chiaro cosa abbia scatenato la violenza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:16
Israele mascherine

Scontri tra manifestanti palestinesi e polizia israeliana sono avvenuti sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme. Secondo la Mezzaluna Rossa, si contano almeno venti feriti ricoverati in ospedale. Tra loro anche alcune guardie del sito, che sarebbero state colpite da proiettili di gomma.

Escaltion di violenza in Israele

Decine di migliaia di palestinesi sono soliti radunarsi ad Al-Aqsa per la preghiera del venerdì, molto affollata soprattutto nel periodo in cui i musulmani osservano il mese sacro del Ramadan.

Non è ancora chiaro cosa abbia scatenato la violenza. L’organizzazione islamica che gestisce il sito ha affermato che la polizia israeliana è entrata nell’area poco dopo le preghiere mattutine, quando migliaia di fedeli si trovavano nella moschea. I video che circolano online mostrano palestinesi che lanciano pietre e la polizia spara gas lacrimogeni e granate assordanti.

La tensione è aumentata nelle ultime settimane a seguito di una serie di attacchi mortali da parte di palestinesi che hanno ucciso 14 persone in Israele. Le autorità di Gerusalemme hanno effettuato un’ondata di arresti e operazioni militari nella Cisgiordania occupata, scatenando scontri in cui sono stati uccisi diversi palestinesi. Settimane di proteste e scontri a Gerusalemme proprio durante il Ramadan lo scorso anno hanno innescato una guerra di 11 giorni a Gaza.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.