GIOVEDÌ 13 GIUGNO 2019, 14:03, IN TERRIS

WIKILEAKS

Londra firma l’estradizione per Assange

Il ministro dell’interno inglese Javid: "giusto stia in carcere"

WILLIAM VALENTINI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Assange dopo l'arresto
Assange dopo l'arresto
I

l ministro dell’interno inglese Sajid Javid ha firmato la richiesta di estradizione che il governo degli Stati Uniti ha presentato per Julian Assange, il giornalista fondatore del sito Wikileaks che nel 2010 avrebbe pubblicato documenti riservati e coperti dal segreto di Stato. Si tratta di un atto formale, visto che il giudizio aspetta al tribunale, come sottolinea lo stesso ministro britannico ad in un’intervista rilasciata alla Bbc. "C'è una richiesta di estradizione dagli Stati Uniti che sarà al vaglio del tribunale domani, ma ieri ho firmato l'ordine di estradizione, l'ho certificato”, ha concluso.


Il processo

Domani inizierà il procedimento, tuttavia non si sa neppure se Assange potrà essere presente date le precarie condizioni di salute che hanno indotto di recente le autorità a farlo ricoverare nel reparto ospedaliero del carcere inglese di massima sicurezza in cui è rinchiuso. Al momento il giornalista sta scontando una condanna a 50 settimane per aver violato i termini della cauzione nel 2012, quando si rifugio nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra.


Il conflitto

La firma sull’atto del ministro darà la priorità alla richieste provenienti dagli Usa rispetto ad un’ipotetica domanda di estradizione della Svezia. Il giornalista infatti, è coinvolto in un altro procedimento giudiziario riguardante un ipotetico stupro, sempre negato. Un procedimento penale controverso già bloccato dopo che una corte di Uppsala aveva negato un nuovo mandato di arresto, ritenendo insufficienti gli indizi d'accusa.


Il caso

La questione dell’estradizione del giornalista comunque non finirà domani. L'opposizione già preannunciata dagli avvocati di Assange sarà molto dura. I legali, da diverso tempo, denunciano l'azione di Washington come una persecuzione e un tentativo di vendetta. Nel 2010 Wikileaks pubblico un enorme numero di documenti del Pentagono che dimostravano alcuni crimini di guerra commessi da soldati Usa nelle guerre in Iraq e Afghanistan.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Vigili del fuoco
LA MANIFESTAZIONE

I vigili del fuoco scendono in piazza

Il sindacato Conapo: chiediamo solo pari trattamento ma continuano a trattarci come un Corpo di serie B
Italia-Armenia 9-1. Il gruppo azzurro festeggia Jorginho - Foto © Twitter
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

Italia dieci bellezze, l'Armenia è annientata: 9-1

Non c'è partita al Barbera: gli Azzurri chiudono a punteggio pieno. Doppiette per Immobile e Zaniolo, prima gioia per...
Silvia Romano
IL CASO

Silvia Romano, gli sviluppi a un anno dal rapimento

Prime voci sulla giovane volontaria italiana che, secondo la Procura, sarebbe in mano a un gruppo di jihadisti somali
EDUCAZIONE

Scuola, riaprire il tavolo sul costo standard di sostenibilità

Il punto al convegno "Autonomia, parità e libertà di scelta educativa in Italia promosso da USMI E CISM
Palazzo Montecitorio
IL PUNTO

Politica

ad alta tensione

Il dossier ex Ilva, lo ius soli e gli emendamenti alla manovra. Il dibattito nella maggioranza, le critiche dell'opposizione
Il ponte crollato
FRANCIA

Crolla un ponte a nord di Tolosa: muore 15enne

Un camion e due auto sono precipitati nel fiume, nove i feriti
Forma di Parmigiano Reggiano
DAZI USA

Vendite in calo del 20% per il Made in Italy

Lo denuncia Coldiretti: "E' sempre più urgente l’attivazione di aiuti compensativi"
I soccorsi
CALIFORNIA | USA

Spara durante una festa in giardino: è strage

Almeno quattro morti e sei feriti a Fresno, sconosciuto movente e killer
Carcere di Rebibbia
REBIBBIA | ROMA

Venticinque anni di "Volontari in Carcere"

Nel 2018 sono stati fatti 15.125 colloqui individuali con 4.879 persone
Papa Francesco durante il suo viaggio in Corea del Sud nel 2014
VIAGGIO PAPALE

Verso l'Est con il Vangelo in mano

Martedì Francesco parte per l'Asia: un viaggio che lo vedrà incontrare fedeli, leader politici e religiosi
Bibbia e web

L’altolà del Papa alla web-dittatura

Tra la Chiesa e la Rete nulla sarà più come prima. Sulla protezione dei minori Papa Francesco ha tolto...
Scontri al PolyU di Hong Kong
ASIA

Blitz nel campus: scene di guerra a Hong Kong

Frecce e catapulte contro la Polizia che avverte: "Pronti a sparare". Irruzione nel Politecnico