Non lasciamoci rubare la speranza di un anno migliore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:12
Capodanno

E’ un Capodanno decisamente diverso quello che ci apprestiamo a vivere quest’anno. Iniziamo il 2021 chiusi in casa, lontani dai nostri amici e dalle nostre abitudini di ogni Capodanno, vincolati dalla necessità di non aggravare con comportamenti a rischio, l’andamento di una pandemia che ancora in questi giorni miete centinaia di vittime nel nostro Paese.

Sarà difficile vivere in questo modo un momento che tradizionalmente si presenta come il più festoso dell’anno.

Proviamo a pensare che si tratta di comportamenti che dobbiamo a noi stessi ed anche ai nostri anziani, alle persone fragili ed in qualche modo a tutta l’umanità. Si tratta di sacrifici utili per tutti, che è giusto dedicare alla memoria di chi non c’e’ più, di chi non ce l’ha fatto ed ha perso la vita a causa di questo maledetto virus.

Ci lasciamo alle spalle un anno tremendo, forse uno degli anni più neri per l’umanità dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Eppure l’arrivo del 2021 può portare a tutti noi più di una occasione per alimentare una delle virtù più belle, quella della speranza: speranza che il nuovo anno porti la possibilità del vaccino per tutti, l’arrivo di nuove cure e quindi la fine della pandemia; speranza che lo scampato pericolo ci restituisca la gioia di vivere con semplicità e con apertura nei confronti di chi ci è vicino; speranza che i potenti della terra, i responsabili politici ed economici, rivedano i loro obiettivi e le loro strategie per una società ed una economia che mettano al centro la persona e non gli interessi di gruppi e di centri di potere.

Ora più che mai occorre far nostra una delle esortazioni più belle di papa Francesco che chiese ai giovani – ma è un invito che può essere rivolto a tutti gli uomini e le donne – di non lasciarsi “rubare la speranza”. Forse queste parole del Papa potranno essere pronunciate a mezzanotte da ciascuno di noi, al momento del brindisi augurale con il quale saluteremo l’arrivo del nuovo anno 2021. Non lasciamoci rubare la speranza ed auguri di buon anno a tutti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.