Nonostante la crisi, aumentano i miliardari. La classifica di Forbes

Nonostante la crisi economica globale innescata dalla pandemia di Covid-19, nel 2021 il numero di miliardari nel mondo segna un aumento record

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:51

Nonostante una crisi economica globale innescata dalla pandemia di Covid-19, Nel 2021 il numero di miliardari nel mondo segna un aumento record. Sono infatti 2.755 i “Paperoni” del mondo, ben 660 in più rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dalla 35esima lista annuale di Forbes delle persone più ricche del pianeta, nella quale si registrano 493 nuovi ingressi, circa uno ogni 17 ore.

Il totale dei patrimoni delle dieci personalità più ricche ammonta a 1.115 miliardi di dollari, due terzi in più dei 686 miliardi dell’anno scorso. Nel 2021 in quattro hanno un patrimonio pari o superiore a 100 miliardi di dollari, lo scorso anno era soltanto una: Jeff Bezos.

Jeff Bezos

La Top 10 dei Paperoni

Al primo posto della classifica – per il quarto anno consecutivo – c’è il fondatore di Amazon, Jeff Bezos, con un patrimonio di 177 miliardi di dollari: 64 miliardi in più dello scorso anno.

Segue il solito Elon Musk, fondatore di Tesla, con 151 miliardi. 126,4 miliardi in più rispetto a un anno fa, quando occupava il 31esimo posto e aveva un patrimonio di 24,6 miliardi. Sul gradino più basso del podio Bernard Arnault. Il proprietario del gruppo del lusso LVMH ha un patrimonio di 150 miliardi di dollari: l’anno scorso erano 76.

“Solo” al quarto posto il fondatore di Microsoft Bill Gates con 124 miliardi di dollari (98 miliardi lo scorso anno). Segue l’ideatore di Facebook Mark Zuckerberg con i suoi 97 miliardi (+42,3 miliardi in un anno). Al sesto posto l’imprenditore Warren Buffett con un patrimonio di 96 miliardi di dollari: l’anno scorso erano 67,5 miliardi.

Segue Larry Ellison, cofondatore e CTO della Oracle Corporation, che vanta un patrimonio di 93 miliardi di dollari (+34 miliardi in un anno). All’ottavo posto il cofondatore di Google Larry Page (91,5 miliardi di dollari, 50,9 lo scorso anno). Segue l’altro cofondatore di Google Sergey Brin con 89 miliardi di dollari (49,1 lo scorso anno).

In fondo alla top 10 mondiale troviamo Mukesh Ambani, presidente, amministratore delegato e il maggiore azionista di Reliance Industries Limited (84,5 miliardi di dollari, 36,8 lo scorso anno).

Una curiosità: tra le new entry Kim Kardashian, che per la prima volta entra ufficialmente a far parte della lista dei miliardari di tutto il mondo con il suo patrimonio da 1 miliardo di dollari (vedi video a inizio pagina).

Leonardo Del Vecchio (Luxottica)

I miliardari italiani

L’aumento dei miliardari, scrive Sky.tg24, tocca anche l’Italia: sono 46 (12 le donne), con un patrimonio combinato di circa 150,7 miliardi di dollari. Il primo posto fra i ricchi del nostro Paese è di Leonardo del Vecchio, fondatore di Luxottica (25,8 miliardi di dollari, 62esima posizione della classifica).

In seconda posizione la donna più ricca d’Italia: Massimiliana Landini che, con un patrimonio di 9,1 miliardi di dollari, insieme ai tre figli ha ereditato il gigante della farmaceutica Menarini (256esima nella classifica mondiale). In terza posizione Giorgio Armani (323esimo nella classifica), con un patrimonio netto stimato di 7,7 miliardi di dollari.

Segue Silvio Berlusconi 327esimo e quarto in Italia, con 7,6 miliardi di dollari. Al quinto posto italiano (539esimo nel totale) Giuseppe De’ Longhi con un patrimonio di 5,2 miliardi di dollari. Al sesto posto Gustavo Denegri, presidente di DiaSorin, con 5,1 miliardi (550esimo). Al settimo posto Patrizio Bertelli (622esimo), amministratore delegato del gruppo Prada e marito della stilista Miuccia Prada, con 4,6 miliardi di dollari. All’ottavo posto (sempre 622esima) la moglie Miuccia Prada (4,6 miliardi). Segue Luca Garavoglia, presidente del gruppo Campari, con 4,2 miliardi di dollari (680esimo). Chiude la Top Ten italiana Piero Ferrari (4,1 miliardi di dollari, 705esima posizione). QUI la classifica completa 2021 di Forbes. Per i nostalgici, qui la classifica Forbes dello scorso anno, con gli Under 30 più influenti nel mondo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.