Donna olandese guarisce dal coronavirus a 101 anni

Per l'ospedale di IJsseland - vicino Rotterdam - il caso rappresenta un "barlume di speranza" per tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:34
Un'anziana

Una donna olandese di 101 anni è guarita dal coronavirus ed è stata dimessa dall’ospedale dove era ricoverata in “buone condizioni” di salute. Lo rende noto l’ospedale di IJsseland, nosocomio vicino alla città di Rotterdam, che evidenzia come questo caso rappresenti un “barlume di speranza” per le tante persone ricoverate negli ospedali dei Paesi Bassi e nel resto del mondo. L’anziana donna era stata ricoverata una settimana e mezzo fa con difficoltà respiratorie. in seguito all’esito del tampone faringeo, era risultata positiva al Covid-19. Da lì, il ricovero e l’inizio delle cure del caso che – contro tutti i pronostici – hanno avuto esito positivo, tanto che oggi è stata dimessa dall’ospedale. La donna, che vive sola, resterà sotto osservazione per alcuni giorni in una casa di riposo, prima di far ritorno nella sua abitazione. E potrà dire – non senza orgoglio – di essere una poche delle centenarie sopravvissute alla pandemia.

Il centenario cinese

Una delle poche, ma non l’unica. Lo scorso 6 marzo un centenario di nazionalità cinese è guarito dal covid-19. Poco dopo il suo 101esimo compleanno, i medici gli avevano diagnosticato una lieve polmonite da coronavirus. Subito ricoverato, dopo una settimana di cure e due di quarantena, aveva potuto lasciare l’ospedale e tornare a casa dalla moglie di 92 anni, in perfetta salute. “Devo prendermi cura di lei”, aveva detto salutando medici e infermieri. Si tratta del paziente più anziano guarito in Cina. Un’altra storia a lieto fine…

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.