Scompare giovane donna, fermato l’ex marito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:21

Un uomo di 50 anni è stato fermato con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere in seguito alla scomparsa della ex moglie. Entro la giornata di domani si dovrebbe tenere l'udienza per la convalida del fermo. L'uomo, 50 anni, operaio in una fonderia della bassa bresciana, che in passato ha avuto segnalazioni per maltrattamenti in famiglia e violenza privata, è finito nel mirino degli inquirenti dopo essere stato ripreso dalle telecamere nei pressi dell'abitazione in cui viveva la donna insieme ai suoi due figli di 9 e 3 anni. 

Le telecamere di sicurezza, infatti, lo hanno ripreso mentre si allontanava dalla casa portando in spalla un sacco nero e voluminoso che poi ha infilato nel baule della sua auto. Gli inquirenti, coordinati dal magistrato Maria Cristina Bonomo dovranno accertare se in quel sacco ci fosse il corpo della giovane mamma scomparsa

L'allarme è scattato nel pomeriggio di lunedì, quando i vicini della giovane mamma hanno chiamato la polizia. I figli della donna, infatti, hanno chiesto aiuto spiegando che la mamma mancava da casa da due giorni. Sul caso indagano la squadra mobile di Brescia e gli agenti della Polizia locale che hanno sequestrato l'auto del sospettato e l'appartamento dove sarebbe avvenuto il delitto

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.