Lite tra coniugi: muore il fratello della moglie

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:39

Tragedia familiare nel napoletano. Un uomo di 53 anni è deceduto dopo una lite scoppiata tra le mura domestiche nella propria abitazione a Giugliano, centro in provincia di Napoli. Le forze dell'ordine, intervenute in loco, hanno fermato il cognato della vittima con l'accusa di omicidio preterintenzionale.

La dinamica

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, tutto è iniziato in via Gambuzzi con una lite tra la moglie, di 49 anni, ed il marito di 40. Nella discussione è entrato anche il fratello della donna, di 53 anni, con seri problemi di salute: nei concitati momenti che ne sono seguiti si sarebbe spostata la cannula tracheale che l'uomo portava a causa di una grave malattia respiratoria.

A quel punto, i familiari hannno richiesto l'intervento dei militari che hanno ricevuto la segnalazione relativa ad una persona che aveva avvertito un forte malore. Ma, quando sono giunti sul posto accompagnati dai sanitari del 118, non c'era più nulla da fare: l'uomo era già morto da diversi minuti. Dopo la ricostruzione degli avvenimenti, il cognato è stato portato in caserma dove è stato fermato per omicidio preterintenzionale

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.