Avvertite nuove scosse di terremoto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:18

La terra continua a tremare nel Canavese, in provincia di Torino. Una scossa di terremoto di magnitudo 2.2 è stata avvertita dalla popolazione a Locana e dintorni verso le tre del mattino di sabato 17 novembre. In valle Orco non si sono registrati problemi per la popolazione o danni, ma la scossa pare essere stata sentita da diversi cittadini in più località della Valle Orco e Soana. I sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) l'hanno registrata alle 2.51 a una profondità di otto chilometri. Negli ultimi tempi la popolazione locale ha avuto a che fare con lievi scosse di terremoto già in altre due occasioni. Due mesi fa nel Canavese è stato registrato (il 18 settembre 2018) un altro terremoto di magnitudo 1.7 a Frassinetto. A Sparone il 16 ottobre invece vi è stata una scossa intorno all'una di notte. Il terremoto, in questo caso, era di magnitudo 1.6.

Scossa anche al confine tra Veneto e Friuli

Movimentata la terra anche al confine tra Veneto e Friuli Venezia Giulia, intorno alle 11.50 di oggi. Una scossa di 2,9 della scala Ritcher è stata avvertita dalla strumentazione della Protezione civile e anche dalla popolazione. L'epicentro è stato localizzato a due chilometri da Vigo di Cadore in provincia di Belluno. Il terremoto è stato avvertito distintamente in molti comuni bellunesi e friulani. Varie le telefonate giunte ai Vigili del Fuoco, ma senza interventi di nota. Nessun danno a cose o a persone.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.