La diocesi di Siracusa prega Santa Lucia per uscire dalla pandemia

L'esposizione straordinaria del simulacro della patrona di Siracusa si ripeterà il 12 settembre in diretta social. L'iniziativa della diocesi siciliana

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05
Lucia

Apertura straordinaria ieri della nicchia che custodisce il simulacro di santa Lucia. Nella cattedrale di Siracusa. Una scelta della Deputazione della Cappella di Santa Lucia dopo l’esposizione di luglio. Una decisione nel segno della tradizione. Nei mesi estivi, infatti, il simulacro di Santa Lucia viene esposto. Per consentire ai fedeli di rivolgere un saluto ed una preghiera alla patrona. Soprattutto a coloro che ritornano a Siracusa.Lucia

Devozione per Santa Lucia

La Deputazione, guidata dal presidente Pucci Piccione, ha attuato una serie di linee guida. E un piano di evacuazione. Nel rispetto delle normative Covid-19. L’apertura e la chiusura della nicchia è avvenuta ieri a porte aperte. E con l’obbligo della mascherina. La visita al Simulacro è avvenuta attraverso un percorso obbligato. Secondo le disposizioni anticovid. All’ingresso e all’uscita materiale igienizzante. I fedeli hanno dovuto indossare la mascherina all’interno della cattedrale. Presenti i volontari. Con il compito di verificare l’osservanza delle disposizioni anti-contagio.

Esposizione social

La Deputazione ha deciso che l’esposizione straordinaria si ripeterà domenica 12 settembre. L’apertura della nicchia è visibile in streaming sulla pagina Facebook della Deputazione. Lo scorso marzo le cinque chiavi necessarie per aprire la nicchia in cui si trova il simulacro di Santa Lucia sono state consegnate al maestro di cappella da infermieri, medici e persone che hanno vissuto l’esperienza del Covid-19. Ad un anno dall’atto di affidamento alla giovane martire in tempo di pandemia furono mostrate ai fedeli le scarpette rosse. E le reliquie della patrona della città siciliana custodite nella cattedrale di Siracusa.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.