La preghiera del Papa per i nonni in vista della prima giornata mondiale

La prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani - voluta da Papa Francesco - sarà in programma domenica prossima, 25 luglio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:39

Un video in cui nonni ed anziani di ogni parte del mondo recitano con il Papa la preghiera ufficiale dell’evento. Tra di essi, mons. Laurent Noël che, con i suoi 101 anni, è il vescovo più anziano del mondo.

La prima Giornata Mondiale dei Nonni

A renderlo disponibile, in preparazione della prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, in programma domenica prossima, 25 luglio per volere del Papa, è il Dicastero per i Laici, la famiglia e la vita. A Roma – si ricorda in una nota – la Giornata sarà celebrata con una messa domenica 25 luglio alle ore 10 all’interno della Basilica di San Pietro; ad essa parteciperanno 2.000 persone della diocesi e di associazioni impegnate nella pastorale della terza età.

“Si tratterà soprattutto di nonni accompagnati dai loro nipoti, ma, significativamente, saranno presenti alcune centinaia di persone che usciranno per la prima volta dalle strutture residenziali in cui vivono dopo più di un anno di isolamento”, informa il Dicastero. I giovani presenti a San Pietro, alla fine della celebrazione, offriranno ai nonni e agli anziani presenti un fiore con il messaggio del Santo Padre: “Io sono con te tutti i giorni”.

La Giornata sarà inoltre celebrata nelle diocesi e nelle parrocchie di tutto il mondo e già giungono al Dicastero notizie delle numerose iniziative delle comunità. Il Dicastero invita tutti, in particolare i più giovani, a celebrare la Giornata mondiale dei nonni e degli anziani compiendo, anche nei giorni successivi, una visita ai propri nonni o agli anziani soli della propria comunità. La visita – a cui è associata la concessione dell’indulgenza plenaria – può essere l’occasione per consegnare il messaggio del Santo Padre e per recitare insieme la preghiera diffusa oggi. Qui il testo integrale della preghiera del Papa per i nonni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.