Incisioni e cartapesta in dono al Papa in visita a Matera. “Storia e anima della nostra terra”

Il Pontefice alla chiusura del XXVII Congresso Eucaristico Nazionale. Dopo la visita all'Aquila per la Perdonanza celestiniana lo scorso 28 agosto e il viaggio in Kazakhstan per il Congresso delle religioni mondiali dal 13 al 15 settembre e ieri ad Assisi

Matera
Papa Francesco oggi a Matera per la conclusione del Congresso eucaristico nazionale. Incisioni e cartapesta tra i doni dell’ex capitale europea della cultura. Ad annunciarlo il comune lucano e l’Associazione Maria SS della Bruna. A Matera, dunque, dopo la visita all’Aquila per la Perdonanza celestiniana lo scorso 28 agosto. Il viaggio in Kazakhstan per il Congresso delle religioni mondiali dal 13 al 15 settembre. E ieri l’intervento all’incontro sull’economia sociale ad Assisi. Incisioni. Manufatti di cartapesta. Audiovisivi che descrivono la storia e l’anima di Matera. Sono i doni che l’amministrazione comunale e l’associazione ”Maria Santissima della Bruna’‘ presenteranno oggi a Papa Francesco. In occasione della Messa che sarà celebrata allo stadio. In chiusura del Congresso eucaristico nazionale.
matera

Simboli di Matera

L’ amministrazione comunale donerà al Papa tre incisioni. Riproducono il Trionfo dell’Amore, della Castità e del Tempo. Sono state realizzate nel 1974 da Luigi Guerricchio, esponente dell’arte contemporanea materana. Il sindaco, Domenico Bennardi, oltre alle incisioni, offrirà al Papa un dono personale. E cioè un dipinto raffigurante l’immagine della Patrona di Matera, la Madonna della Bruna. L’associazione “Maria Santissima della Bruna” donerà al Pontefice un angelo di cartapesta. Simbolo identitario della religiosità materana. E’ stato realizzato dall’artista Annalisa Di Gioia. Verrà regalata a Jorge Mario Bergoglio anche una copia del documentario fotografico di Giorgio Cossu. Intitolato “La Signora della Cartapesta. L’effimero a Matera“. Un lavoro, evidenzia il sodalizio cattolico, “che testimonia il grande valore di quest’arte povera. La cartapesta da molti è considerata un’arte minore. E invece proprio a Matera costituisce una ricchezza. Ed una eccellenza del territorio”.