La Chiesa vietnamita: “Alle parrocchie il compito di restituire i valori”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:03

Le principali sfide in tema pastorale, secondo l’arcivescovo di Ho Chi Minh City mons. Paul Paul Bùi Văn Đoc, sono oggi la secolarizzazione delle chiese locali, l’impatto della società moderna sulla vita delle persone – in particolare dei fedeli – e la tentazione del denaro. Lo riferisce in un’intervista all’agenzia stampa Asia News, in occasione del Congresso internazionale sulla pastorale nelle grandi città. Il prelato, che si trova nella città spagnola assieme ad un ristretto numero di cardinali e vescovi, affida proprio alle parrocchie il compito di restituire i veri valori, richiamando i laici ad una maggiore partecipazione.

Secondo Bùi Van Doc, anche la piccola Saigon deve affrontare le sfide lanciate dalla globalizzazione, dal materialismo che cresce progressivamente, dalla disgregazione del nucleo familiare e dal fenomeno crescente dell’emigrazione in cerca di lavoro e di condizioni di vita migliori.L’arcivescovo, che è anche presidente della Conferenza episcopale del Vietnam, ha intenzione di partecipare ai lavori della conferenza “ascoltando gli esperti e condividendo esperienze nell’attività di pastorale”, facendo sempre riferimento agli esempi che arrivano dal Vietnam di oggi.

“La famiglia è sempre stata l’elemento fondante della società vietnamita”, ha aggiunto il prelato nell’intervista, aggiungendo che tuttavia “molte realtà di oggi sono colpite in modo negativo dall’economia di mercato o dal consumismo”. Per questo la conferenza episcopale vietnamita ha dedicato l’anno corrente alla “evangelizzazione delle famiglie”, mentre il prossimo anno l’attenzione sarà concentrata sulla “nuova evangelizzazione nelle parrocchie”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.