Il Papa “sferza” i politici: “Proteggete la famiglia”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:00

Papa Francesco ha esortato gli organismi pubblici e le imprese a promuovere lo sviluppo delle famiglie e a difenderle di fronte ad alcuni pericoli della vita moderna. Lo ha fatto nell'ultima edizione de “Il Video del Papa”, in cui ha anche sottolineato la necessità di promuovere un'adeguata politica familiare in tutte le società. L’edizione di agosto di questa iniziativa coincide, del resto, con l’ormai imminente incontro mondiale delle famiglie in programma a Dublino dal 21 al 26 di questo mese

“Preghiamo insieme a Gesù perché le grandi scelte economiche e politiche proteggano le famiglie come un tesoro dell'umanità ha affermato il Pontefice. “Spesso le famiglie si sentono abbandonate per il disinteresse e la poca attenzione da parte delle istituzioni”. Nel 2014, su impulso di Francesco, la Chiesa Cattolica ha realizzato un Sinodo straordinario per trattare il tema della famiglia. Tra le conclusioni principali a cui sono giunti i cardinali e i vescovi riuniti, sono stati sottolineati la necessità di migliorare la preparazione al matrimonio e il coinvolgimento dei genitori nell'educazione sessuale dei figli. “Parlando delle famiglie, spesso mi viene in mente l'immagine di un tesoro”, ha detto il Papa. “Non è sufficiente parlare della loro importanza: bisogna promuovere misure concrete e sviluppare il loro ruolo nella società con una adeguata politica familiare”. 

“Papa Francesco dedica questo mese alle famiglie e le ha paragonate a un tesoro. I rapporti familiari sono così importanti! Quando le famiglie si dividono e si distruggono, è tutta la società che si perde. Tutto quello che viene a loro sostegno è a sostegno del nostro futuro”, ha sottolineato il gesuita padre Frédéric Fornos, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa e del Movimento Eucaristico Giovanile. “In questo mese in cui preghiamo perché si difendano le famiglie, prendiamoci anche il tempo di approfondire la spiritualità familiare, come ci propone Papa Francesco nella Amoris laetitia” ha concluso. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.