“Sono Gesù”: entra in Chiesa e distrugge la statua di Santa Rita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:04

Non è stato un estremista musulmano a distruggere – al grido di Allah Akbar – le statue sacre di Santa Maria del Popolo, chiesa ubicata nell'omonima piazza romana. Bensì un italiano e per di più – almeno a suo dire – cattolico. 

I fatti

Il 49enne romano è entrato nell'edificio sacro e ha iniziato a gridare ed inveire distruggendo una statua di Santa Rita, due candelieri e alcuni banchi in legno. Inizialmente si è pensato al gesto di un fanatico religioso; invece l'uomo, disoccupato da tempo, ha esordito dicendo “Io sono Gesù”. 

Ciò però non gi ha impedito di spaventare il parroco e i fedeli presenti né di distruggere statue e paramenti sacri. Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito dal raptus improvviso del “mistico”.

Problemi psichici

Inutili le richieste di spiegazioni da parte dei Carabinieri di Piazza Venezia, intervenuti sul posto. L'uomo, con problemi psichici, oltre a rimarcare la propria (dubbia) filiazione divina, non ha saputo dire altro. Bloccato dai militari, è stato arrestato con l'accusa di “danneggiamento aggravato”. Ora è agli arresti domiciliari dove dovrà scontare una pena che non si limiterà solo a qualche Pater e Ave.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.