La variante Omicron può reinfettare i malati? Il nuovo studio

Lo studio si basa sull'analisi di oltre 2 milioni di casi di persone guarite dal Covid in Sudafrica tra marzo 2020 e novembre 2021

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:31

Omicron sarebbe in grado in un significativo numero di casi di reinfettare chi ha già avuto il Covid. E’ quanto risulta da uno studio preliminare, in corso di revisione per MedRxiv. L’indagine si basa sull’analisi di oltre 2 milioni di persone in Sudafrica tra marzo 2020 e novembre 2021. Non si sa ancora, si legge nel dossier, se Omicron sia in grado di “bucare” l’immunità data “dai vaccini o se la riduce”.

Bancel: “Minor efficacia rispetto a quella avuta con la Delta”

Dal canto suo il ceo di Moderna, Stéphane Bancel, prevede un “calo sostanziale” dell’efficacia degli attuali vaccini contro la nuova variante mentre serviranno dei mesi per mettere a punto nuovi vaccini efficaci.

“Penso che in nessun modo l’efficacia possa essere la stessa che abbiamo avuto con la Delta”, ha detto Bancel in un’intervista al sito del Financial Times. Per Bancel è prevedibile “un calo sostanziale” dell’efficacia dei vecchi vaccini: “non so dire di quanto perché dobbiamo aspettare i dati. Ma tutti gli scienziati con cui ho parlato dicono che ‘non sarà buono’”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.