Covid, ceo Moderna: “I vaccini faticheranno contro la variante Omicron”

Il ceo di Moderna, Stéphane Bancel, prevede infatti un "calo sostanziale" dell'efficacia degli attuali vaccini contro la variante Omicron

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

La nuova variante sudafricana ridenominata Omicron preoccupa anche le aziende produttrici di vaccini. Il ceo di Moderna, Stéphane Bancel, prevede infatti un “calo sostanziale” dell’efficacia degli attuali vaccini contro la variante del Covid mentre serviranno dei mesi per mettere a punto nuovi vaccini efficaci.

Bancel: “Minor efficacia rispetto a quella avuta con la Delta”

“Penso che in nessun modo l’efficacia possa essere la stessa che abbiamo avuto con la Delta”, ha detto Bancel in un’intervista al sito del Financial Times. Per Bancel è prevedibile “un calo sostanziale” dell’efficacia dei vecchi vaccini: “non so dire di quanto perché dobbiamo aspettare i dati. Ma tutti gli scienziati con cui ho parlato dicono che ‘non sarà buono'”.

Il ceo di Moderna, le cui parole hanno avuto un forte impatto sui mercati, facendo cadere Borse e petrolio, si attende di disporre dei dati attendibili sull’efficacia degli attuali vaccini e sulla pericolosità della variante in un paio di settimane ma serviranno mesi prima di disporre di una produzione di massa di nuovi vaccini.

Moderna e Pfizer non possono produrre miliardi di dosi la prossima settima, è matematicamente impossibile. Ma possiamo avere i miliardi di dosi entro l’estate? Sicuro”, ha detto Bancel prevedendo che Moderna possa produrre 2-3 miliardi di dosi nel 2022.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.