Maxi truffa energie rinnovabili, arresti e sequestri in varie Regioni italiane

L'organizzazione ha frodato allo Stato oltre 143 milioni di euro di contributi pubblici. Coldiretti: "Incentivi green fanno gola a mafie"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12

I militari della Guardia di Finanza di Pavia, con i carabinieri Forestali e del Comando provinciale, hanno eseguito questa mattina, 27 gennaio, undici misure cautelari (6 arresti domiciliari e 5 obblighi di firma) e oltre cinquanta perquisizioni in Trentino Alto Adige, Lombardia, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna, Sardegna e Lazio nell’ambito di una maxi truffa nel settore delle energie rinnovabili. L’organizzazione ha frodato allo Stato oltre 143 milioni di euro di contributi pubblici.

L’operazione che vede impegnati più di 200 militari con il supporto di elicotteri e di cash dog della Guardia di Finanza, è coordinata dal pm Paolo Mazza. In queste ore le Fiamme Gialle hanno eseguito perquisizioni, sequestri di rapporti bancari, quote societarie, veicoli, immobili e terreni per oltre 140 milioni di euro nella disponibilità degli indagati.

Coldiretti: “Incentivi green fanno gola a mafie”

Il settore ambientale fa gola alla criminalità attratti dal business delle energie rinnovabili, dal fotovoltaico all’eolico alle biomasse, per i rilevanti incentivi economici previsti. E’ quanto afferma la Coldiretti in riferimento all’operazione della Guardia di Finanza di Pavia nell’ambito di una maxi truffa nel settore green.

Il fenomeno delle agromafie, sottolinea la Coldiretti, è cresciuto toccando un fatturato di 24,5 miliardi anche grazie agli investimenti che spaziano dall’alimentare all’ambiente. Il sistema criminale, infatti, si è nel tempo rigenerato in forme moderne che riguardano anche le energie rinnovabili sostenute dalla stessa Unione Europea con il NextGenerationEu per contrastare i cambiamenti climatici.

L’Italia, ricorda la Coldiretti, è primo tra i big in Europa per ruolo delle energie rinnovabili sul totale del consumo energetico con una percentuale del 18,3%; questo grazie a 822.301 impianti fotovoltaici in funzione nel 2018 per una potenza totale di 20.108 MW. E’ inoltre il quarto produttore mondiale di biogas con oltre 2 mila impianti operativi, di cui circa il 77% con residui di origine agricola, per un totale di oltre 1.440MW elettrici installati.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.