Torino, omicidio a Porta Palazzo: fermato l’aggressore

Il delitto sarebbe avvenuto al culmine di una lite tra i due, che avevano il banco l'uno di fronte all'altro. In un episodio precedente la vittima era stata aggredita con una spranga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:19

Un omicidio in pieno a giorno a Porta Palazzo, il mercato grande più d’Europa, a Torino. La vittima sarebbe un uomo cinese di 46 anni, l’aggressore un suo connazionale fermato da un agente di Polizia in borghese che si trovava sul posto. S’indaga per risalire alle cause dell’accaduto e ricostruire la dinamica dei fatti.

Il precedente

La vittima sarebbe il commerciante Fu Pindi e al suo banco vendeva scarpe. Da una prima ricostruzione, sembrerebbe che tra lui e il presunto autore del delitto fosse scoppiata una lite. Quest’ultimo, anche lui di origini cinesi e proprietario di un banco di fronte a quello di Fu, lo avrebbe colpito con delle coltellate, poi è stato fermato da un vicequestore lì presente.

A quanto si apprende, tra i due c’erano profondi dissapori e già in passato si era verificato un episodio di violenza: il venditore ucciso era stato colpito a sprangate dall’altro.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.