Suez, tweet di una società di servizi: “La Ever Given ormai galleggia”

Autorità del Canale di Suez: "Ever Given riorientata nella giusta direzione. La poppa ... è stata spostata a 102 metri dalla riva"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:02

Si sta sbloccando la situazione della Ever Given, la nave portacontainer lunga 400 metri che ha bloccato il Canale di Suez per quasi una settimana. La nave ha iniziato a muoversi, secondo quanto riportano stamattina i siti web di osservazione del traffico marittimo.

Vesselfinder e Myshiptracking evidenziano come la poppa della nave, che pesa più di 200.000 tonnellate, si sia allontanata dalla riva occidentale del canale. L’Autorità del Canale di Suez (Sca) ha detto stamani che “le manovre di traino per rimettere a galla la nave portacontainer Ever Given sono iniziate con l’ausilio di 10 rimorchiatori giganti”.

La portacontainer – scrive il direttore dell’Autorità del Canale di Suez, Osama Rabie, in un comunicato – è stata “riorientata per l’80% nella giusta direzione”. “La poppa … è stata spostata a 102 metri dalla riva”, rispetto alla sua posizione precedente che si trovava a quattro metri dalla riva, prosegue la nota.

L’ammiraglio Osama Rabie “ha inviato un messaggio di rassicurazione alla comunità marittima internazionale, indicando che il movimento di navigazione riprenderà una volta che la nave portacontainer sarà completamente galleggiante e sarà condotta (…) nella regione dei laghi” interni al Canale “per una revisione tecnica”.

Il post agli “eroi dell’Autorità del Canale di Suez”

Rabie, su Facebook, si è anche congratulato “con gli eroi dell’Autorità del Canale di Suez che hanno compiuto questo grande lavoro, apprezzando i loro sforzi durante il periodo appena trascorso e l’aver adempiuto al massimo il loro dovere nazionale”. Il presidente della stessa Authority ha aggiunto che l’ammiraglio ha espresso “la propria piena fiducia nel completamento dell’opera al 100%”.

Il tweet di “Inchcape Shipping”

Un tweet del fornitore globale di servizi offshore donominato “Inchcape Shipping” scrive che “la MV Ever Given è stata rimessa a galla con successo alle 04:30”. Il sito di tracciamento navi Vasselfinder ha cambiato lo status della Ever Given in “under way” (in movimento) riportando una “posizione” ricevuta alle 06:05 Uct (quindi le 04:05 italiane).

L’incidente della Ever Given

La Ever Given era rimasta bloccato da martedì in diagonale attraverso il canale, ostruendo completamente il corso d’acqua di circa 300 metri di larghezza, uno dei più trafficati al mondo. Il Canale di Suez, lungo circa 190 km, gestisce circa il 10% del commercio marittimo internazionale e ogni giorno di fermo causa ritardi e costi significativi. In totale, quasi 400 navi sono rimaste bloccate alle estremità e al centro del canale che collega il Mar Rosso al Mar Mediterraneo, secondo Sca. Almeno una dozzina di rimorchiatori e draghe per aspirare la sabbia da sotto la nave sono stati mobilitati durante le operazioni.

Petrolio: giù prezzi dopo che nave Suez inizia a muoversi

I primi successi nello sblocco del Canale di Suez, dove si è incagliata da giorni la nave Ever Given, fanno calare immediatamente il prezzo del petrolio. Sul mercato il greggio Wti del Texas scende sotto la soglia dei 60 dollari con un calo del 2,2 a 59,5 dollari al barile. Arretra anche il Brent del Mare del Nord a 63,3 (-1,9%).

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.