Strage al liceo di Detroit: arrestati i genitori del killer 15enne

I genitori del killer si erano incontrati con gli insegnanti per parlare del comportamento e della salute mentale del ragazzo solo poche ore prima della strage

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55

C’è una novità nella drammatica vicenda della strage al liceo di Detroit, in Usa, avvenuta lo scorso 30 novembre. Ethan Crumbley, il 15enne incriminato per terrorismo, omicidio e tentato omicidio nella sparatoria alla Oxford High School di Oxford Township – cittadina alla periferia di Detroit, in Michigan – non è infatti l’unica persona arrestata per la strage nella quale morti quattro studenti e altri 7 sono rimasti feriti.

Lo ha detto Rudy Harper, portavoce della polizia, che ha annunciato stamane l’arresto dei genitori del ragazzo, James e Jennifer Crumbley. I due erano scomparsi poche ore prima di essere a loro volta incriminati per omicidio involontario per le negligenze nella vicenda. Oggi, l’arresto dopo ore di ricerche.

Ragazzo mentalmente instabile?

Questa mattina presto, la coppia è stata presa in custodia dopo essere stata trovata dalla polizia nel seminterrato di un edificio a Detroit, riportano i notiziari locali e nazionali.

Le forze dell’ordine locali hanno inoltre confermato che i genitori si sarebbero incontrati con gli insegnanti della scuola per parlare del comportamento e della salute mentale del ragazzo, proprio poche ore prima della sparatoria mortale. Lo scrive l’Associated Press.

La dinamica della strage

Tutto è avvenuto in pochi minuti nel plesso scolastico frequentato dall’adolescente. Ripreso dalle telecamere scolastiche di sorveglianza, il 15enne è uscito dal bagno e ha esploso tra i 15 e i 20 colpi di pistola, una Sig Sauer calibro 9 nel corridoio, apparentemente a caso secondo gli investigatori. L’arma era stata acquistata dal padre quattro giorni prima della strage.

L’annuncio della polizia di Detroit

“Il capo della polizia di Detroit, James E. White, conferma l’arresto di James e Jennifer Crumbley, genitori del presunto tiratore di Oxford Ethan Crumbley, 15 anni, nella parte orientale della città. Continuiamo a porgere le nostre più sentite condoglianze alla comunità di Oxford”, ha scritto in un tweet il distretto di polizia di Detroit, nel suo account ufficiale.

Lo scorso 30 novembre, la polizia aveva pubblicato un tweet di condoglianze: “I nostri cuori  – si legge nel tweet – sono pesanti per le famiglie di Oxford che sono state sopraffatte da un’immensa tristezza. Continuiamo a inviare loro le nostre condoglianze e preghiere. Siamo anche grati ai primi soccorritori di oltre 20 agenzie per il loro eccellente lavoro”.

Il cordoglio del presidente Biden

In quell’occasione, dinanzi all’ennesima strage in una scuola Usa, il Presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, aveva inviato un messaggio alla comunità e alle famiglie coinvolte. “Il mio cuore è con le famiglie di tutti coloro che a Oxford, nel Michigan, stanno vivendo l’inimmaginabile dolore di aver perso una persona cara. Rimango in stretto contatto con la mia squadra mentre emergono nuove informazioni su questa tragica vicenda di sparatoria in una scuola”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.