Sparatoria nel liceo USA, morto un quarto studente

Le immagini delle telecamere mostrerebbero il ragazzo di 15 anni, poi fermato dalla polizia, uscire dal bagno ed esplodere 15-20 colpi di pistola apparentemente a caso

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:17

Sale a quattro il numero delle vittime della sparatoria nel liceo di Oxford, alla periferia di Detroit, nello Stato del Michigan. Per l’accaduto è stata fermato un 15enne, mentre l’arma usata è una pistola acquistata dal padre del sospetto pochi giorni fa.

Le vittime

Si chiamava Justin Shilling e aveva 17 anni la quarta vittima della strage alla Oxford High School. Le altre tre, Hana St. Juliana, Tate Myre morto nell’auto della polizia mentre veniva trasportato all’ospedale, e Madisyn Baldwin, aveva rispettivamente 14, 16 e 17 anni. Sette persone sono rimaste ferite nella sparatoria.

Le immagini

Secondo le immagini delle telecamere, il 15enne sarebbe uscito dal bagno e avrebbe esploso tra i 15 e i 20 colpi di pistola, una Sig Sauer calibro 9 acquistata dal padre del sospetto quattro giorni prima, nel corridoio, apparentemente a caso secondo gli investigatori. Ancora ignoto il movente che ha portato al gesto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.