Palermo, scoperta truffa milionaria alle società di noleggio auto

Arrestato dalla Guardia di Finanza l'organizzatore del raggiro e sequestrati diversi beni provento del reato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:40

Questa mattina i militari della Guardia di Finanza del comando provinciale di Palermo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e di sequestro preventivo emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari su richiesta della Procura della Repubblica nei confronti di un soggetto accusato di truffa, autoriciclaggio, falso in atto pubblico e appropriazione indebita.

Le indagini e i sequestri

In particolare, secondo i primi accertamenti svolti dai finanzieri, l’indagato, attraverso alcune società di mediazione a lui stesso riconducibili, noleggiava auto nei principali aeroporti della Sicilia o in grandi città italiane, quali ad esempio Roma Torino e Napoli, per poi reimmatricolare le stesse a suo nome e rivenderle a concessionarie gestite da terzi. Secondo quanto emerso sarebbero ben 52 gli episodi di appropriazione indebita di auto di grossa cilindrata, per questo il gip ha disposto il sequestro per un valore di 820 mila euro nei confronti dell’indagato.

Il modus operandi

L’indagato, titolare di una società di vendita auto a San Cipirello, pagando solo le prime rate del noleggio delle auto e rivendendo le stesse al prezzo di mercato del seminuovo realizzava cospicui guadagni illeciti.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.