E’ morta Lina Wertmuller. Nel 2019 l’Oscar alla carriera

Lina Wertmuller, regista protagonista del cinema italiano, ha firmato commedie passate alla storia come "Mimì metallurgico ferito nell'onore"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:29
Lina Wertmuller

E’ morta a 93 anni Lina Wertmuller. La regista, grande protagonista del cinema italiano, ha firmato commedie passate alla storia come “Mimì metallurgico ferito nell’onore”, “Pasqualino settebellezze” e “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”.

L’Oscar alla carriera

È stata la prima donna nella storia ad essere candidata all’Oscar come migliore regista, per il film Pasqualino Settebellezze, nella cerimonia del 1977. Nel 2020 le è stato assegnato il Premio Oscar onorario alla carriera. Nella motivazione dell’assegnazione si legge: “per il suo provocatorio scardinare con coraggio le regole politiche e sociali attraverso la sua arma preferita: la cinepresa”.

Ha indagato con passione i ruoli sociali dell’uomo e della donna del Bel Paese nell’eterno dialogo tra il Nord e il Sud, tra la borghesia e il proletariato, dagli Anni Sessanta del secolo scorso ai giorni nostri, con uno sguardo sempre ironico e disincantato sulle evoluzioni politiche e sociali, dipingendo la società italiana a volte con toni grotteschi e pungenti, ma senza mai prendersi sul serio. La notizia della morte è stata data via social da un amico di famiglia.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.