Il report Unhcr e la preoccupante situazione della popolazione yemenita

In data odierna un report pubblicato da Unhcr ha evidenziato la drammatica situazione umanitaria della popolazione yemenita per cui urge una azione sinergica immediata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

La guerra civile in Yemen ha avuto inizio sei anni fa ed il conflitto in corso tra il gruppo degli Houthi ed il governo centrale ha provocato una catastrofe umanitaria, economica e sociale di proporzioni immani, tanto che, secondo gli ultimi dati pubblicati oltre 20 milioni di persone – ossia l’80% della popolazione – vive al di sotto della soglia di povertà e sull’orlo della carestia costante.

I dati emersi dal report di UNHCR

Tanto premesso, in data odierna, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati o UNHCR, ha pubblicato in un report i dati relativi alla condizione attuale del popolo yemenita da cui sono emersi elementi estremamente preoccupanti che di seguito si enumerano: oltre quattro milioni di persone, di cui il 79% costituito da donne e bambini, hanno dovuto abbandonare la propria abitazione la causa del conflitto e oggi sono sfollate all’interno del territorio nazionale, 16 milioni di donne e bambini necessitano di aiuti alimentari immediati e, a tal proposito, si pensi che, in alcune zone del Paese un bambino su quattro soffre di malnutrizione acuta, in quanto, a causa del conflitto armato in atto la povertà è in vertiginoso aumento tanto che, ben il 92% della popolazione yemenita, è costretta a vivere con meno di 40 dollari di introiti al mese. In seconda istanza, dal presente report, emerso che, più della metà della popolazione non ha acqua a sufficienza per i bisogni essenziali e, contestualmente a questo, a causa della povertà diffusa, a molta parte della popolazione e inibita la possibilità di acquistare medicinali per la cura di diverse patologie, tra cui ad esempio sono compresi anche i sintomi iniziali del Covid – 19.

Situazione drammatica per cui urge la solidarietà internazionale

Rispetto a quanto precedentemente esemplificato, lo studio in esame, ha sottolineato che, nella Repubblica dello Yemen, ogni dieci minuti un bambino perde la vita a cause di patologie che in un contesto sanitario ordinario sarebbero facilmente prevenibili. In ultima istanza, vista la situazione drammatica. In ultima istanza l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati, ha lanciato un appello alla solidarietà in cui esortato i donatori internazionali affinché si raggiunga la somma di 271 milioni di dollari necessarie ad espletare i bisogni fondamentali della popolazione sofferente.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.