Europa League. Sorridono Milan e Napoli, la Roma stecca: 0-0 col Cska Sofia

I giallorossi bloccati in casa dai bulgari ma restano primi nel girone a pari merito con il Cluj. Un gol di Politano consente agli azzurri di superare la Real Sociedad. Tutto facile per i rossoneri: 3-0 allo Sparta Praga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 5:16

La seconda di Europa League regala sorrisi per Milan e Napoli, frena invece la Roma. Il Milan resta solo al comando del suo girone dopo il 3-0 allo Sparta Praga. Riscatto del Napoli che dopo il flop della gara d’esordio, va a vincere in Spagna in casa della Real Sociedad, mentre in casa la Roma non va oltre lo 0-0 contro i bulgari del  Cska Sofia.

Il match dell’Olimpico

All’Olimpico turnover consistente da parte di Fonseca, con in campo solo quattro titolari rispetto alla gara di campionato contro il Milan. Tra i pali torna Pau Lopez, nei tre di difesa, il ritorno di Smalling alla prima in giallorosso in questa nuova stagione agonistica, con accanto Fazio e Kumbulla. In mezzo Cristante e Villar con Bruno Peres e Spinazzola esterni, ed infine tridente offensivo affidato a Borja Mayoral, Carles Perez e Mkhitaryan. La Roma alza subito i ritmi e costringe sulla difesa i bulgari, usciti sconfitti in casa nella gara di esordio contro il Cluj.  E alla prima occasione la Roma va in gol con Smalling che corregge da pochi passi un di Mkhitaryan, ma la rete viene annullata per fuorigioco dell’armeno.

Occasione Cska

Ci provano poi Mayoral e Spinazzola, con l’esterno che crossa a rientrare, ma alla fine diventa un tiro pericolosissimo che Busatto smanaccia sopra la traversa. Non si muove male il Cska che dietro si chiude bene e in ripartenza rischia di far male e in un paio di occasioni fa venire qualche brivido ai giallorossi. Mkhitaryam centra la traversa con una conclusione al volo su invitante assist di Villar. La Roma domina, chiude il Cska nella propria metà campo ma non graffia. Calano i ritmi nella ripresa, con la Roma che torna in campo con Karsdorp al posto di Spinazzola e Pedro per Mkhitaruyam. I giallorossi hanno poca qualità e altrettante poche soluzioni di gioco. Così la palla più ghiotta capita ai bulgari. Sankharé colpisce di testa da pochi passi, Pau Lopez è reattivo e respinge, poi Antov, a porta vuota, calcia altissimo.

Roma incolore

Fonseca si gioca il terzo cambio, richiamando Smalling per inserire Juan Jesus, ma è pronto Dzeko, in campo al posto dei Borja Mayoral anche stasera poco brillante. Roma impalpabile e per poco non ne approfitta il Cska con Sowe che arriva tutto solo davanti a Pau Lopez, miracolo dello spagnolo che gli chiude lo specchio. Si fa subito vedere Dzeko, il bosniaco fa tutto bene, penetra in area palla al piede ma perde l’attimo. Dentro anche Pellegrini per Carles Perez a quindici dalla fine con i giallorossi che adesso spingono ventre a terra alla ricerca del vantaggio. Sfortunato Pellegrini che si vede ribattere una conclusione ravvicinata. I bulgari si difendono a denti stretti, Busatto è reattivo su Dzeko, la Roma spinge, chiude i bulgari nella loro metà campo, ma il gol non arriva. E’ solo 0-0 e per fortuna che anche il Cluj, in casa, non va oltre il pari contro lo Young Boys (1-1). In classifica Roma e Cluj punti 4, Young Boys e Cska 1.

Riscatto Napoli

Vince e convince il Napoli che riscatta la sconfitta contro l’Az andando a vincere in casa della Real Sociedad. Ad Anoeta basta un gol di Politano per fare festa in casa della capolista della Liga spagnola. Un atto di forza della squadra di Gattuso. Il Napoli è partito forte, ma si è spento dopo appena venti minuti complice l’infortunio di Insigne che ha accusato un problema muscolare. Al suo posto è entrato Lozano, che però non ha brillato. E così per venire a capo della delicatissima sfida di Anoeta, è sgtato necessario un guizzo vincente di Politano che ha chiesto e ottenuto il triangolo con Bakayoko e dai venticinque metri ha scaricato alle spalle di Sagnan. E tanto è bastato per vincere una sfida complicata. Nel girone vola l’Az che dopo la vittoria del San Paolo, rifila 4 gol al Rijeka (4-1) ed è sola a sei punti, Napoli e Sociedad a 3, Rijeka a zero.

Rullo Milan

Continua a fare bene il Milan di Pioli che al Meazza ha sconfitto per 3-0 lo Sparta Praga nella seconda giornata del gruppo H. Rossoneri a punteggio pieno, messi bene in campo e bravi a crescere con il passare delle giornate. Contro lo Sparta la sblocca Diaz, avrebbe potuto raddoppiare su rigore prima dell’intervallo, ma la botta di Ibra è finita sulla traversa. Raddoppio arrivato però nella ripresa con Leao e l’ha chiusa con Dalot. Nell’altra partita del girone, pari (3-3) tra Lille e Celtic. Milan a quota 6, Lille 4, Celtic 1, Sparta Praga 0.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.