Droga tra Basilicata e Puglia, 7 arresti nell’operazione “Coppia di Regine”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:24
Polizia (immagine di repertorio)

Sette ordinanze di custodia cautelare in carcere e 21 decreti di fermo di indiziato di delitto sono in corso di esecuzione da parte dei Carabinieri nell’ambito di un’operazione contro il narcotraffico tra Basilicata e Puglia, coordinata dalle Direzioni distrettuali antimafia delle Procure della Repubblica di Potenza e Bari.

Operazione “Coppia di Regine”

L’operazione, denominata “Coppia di Regine“, ha visto impegnati circa 200 carabinieri dei Comandi provinciali di Matera e Bari, “supportati da unità cinofile dei Nuclei carabinieri di Tito Scalo (Potenza) e Modugno (Bari) e da un elicottero del sesto Nucleo elicotteri di Bari”.

Le accuse

I 28 indagati sono accusati, a vario titolo, di aver fatto parte di due associazioni dedite al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare cocaina, hascisc e marijuana, la prima con base a Irsina (Matera) e la seconda a Gravina in Puglia (Bari), “legate – è specificato in un comunicato diffuso dall’Arma – da proficui interessi economici”.

 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.