Covid: la Sardegna da lunedì in zona gialla

Sull'isola sono oltre 22 mila le persone in isolamento domiciliare. L'occupazione dei posti letto in area medica supera la soglia di saturazione del 15%

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:59

A causa dell’impennata di ricoveri che si sono verificati sull’isola nell’ultima settimana, da lunedì 24 gennaio la Sardegna entrerà in zona gialla. L’ufficializzazione è stata comunicata dal Ministero della Salute alla Regione.

La situazione sull’isola

Negli ultimi due giorni, infatti, l’occupazione dei posti letto in area medica da parte di pazienti Covid ha superato la soglia di saturazione del 15%, come certifica il sito istituzionale Agenas (16% il 19 gennaio e 17% ieri). Il limite del 10% dei posti letto Covid in terapia intensiva era già stato superato da 6 dicembre e ora si attesta sul 15%. Anche l’incidenza dei casi è da tempo sopra i 50 per 100mila abitanti.

La situazione nelle ultime 24 ore

Nelle ultime 24 ore, in Sardegna sono stati riscontrati 1.610 nuovi casi di Covid sulla base di 4.524 persone testate. Otto i decessi: un 88enne della provincia di Nuoro; quattro uomini e una donna, rispettivamente di 63, 79, 81, 95 e 68 anni, tutti residenti nella provincia del Sud Sardegna: una donna di 82 anni della provincia di Oristano.

In totale, sono stati processati – fra molecolari e antigenici – 23.578 tamponi: il tasso di positività sale dal 5,6 al 6,8 per cento. Invariato il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, in tutto 30, aumenta invece di quattro quello in area medica per un totale di 269 posti letto occupati da positivi. Sono 22.161 le persone in isolamento domiciliare. 

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.