Gratta e vinci, la colazione porta fortuna: ecco dove è avvenuta la vittoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Un cappuccino, un cornetto e un gratta e vinci fortunato. Chi non vorrebbe una colazione così? Ecco dove è avvenuta la vittoria

Chi di noi non ha sognato almeno una volta di cambiare definitivamente la propria vita con una vincita milionaria alla lotteria? Magari a quella istantanea, più nota ai più come “gratta e vinci”. Un sogno che spinge quotidianamente tantissimi italiani ad acquistare e grattare milioni di tagliandi, sperando nella Dea Fortuna. Il business delle lotterie istantanee è anche un giro d’affari notevole. Secondo il bilancio fatto dalla multinazionale che controlla Lotterie nazionali srl – che ha la concessione esclusiva rilasciata dai Monopoli di Stato – vengono venduti circa 5 milioni e mezzo di tagliandi. Al giorno!

Gli italiani infatti dimostrano di essere amanti delle lotterie istantanee introdotte nel nostro Paese nel lontano febbraio 1994 con i primi biglietti commercializzati dal nome “la Fontana della Fortuna”. Questi vennero poi sostituiti con “La fortuna col Mundial” il 20 maggio dello stesso anno, in occasione dei campionati mondiali di calcio. La prima campagna pubblicitaria di Gratta e Vinci viene realizzata nel 2004 ed è accompagnata dallo slogan “Ti piace vincere facile?”. Nel 2018 lo slogan cambia in “Sogna, gratta e vinci”.

Una colazione milionaria

Ma cosa è un Gratta e Vinci? Il Gratta e Vinci è il marchio che identifica le lotterie nazionali ad estrazione istantanea. Queste vengono realizzate con la vendita di biglietti – commercializzati presso i rivenditori autorizzati che espongono il marchio distintivo – su cui è stampata una combinazione di numeri o di simboli, nascosta da una patina asportabile con abrasione. La modalità di gioco richiede di asportare, grattandola (da qui il nome “gratta e Vinci” o più popolarmente “grattino”) la patina che ricopre l’area di gioco per scoprire la combinazione di numeri o di simboli celata. La combinazione risulta vincente se risponde a quanto previsto dalle regole del gioco, riportate sul biglietto stesso. Il Gratta e Vinci è composto da biglietti di diverse fasce di prezzo (1 Euro, 2 Euro, 3 Euro, 5 Euro, 10 Euro o 20 Euro), e diverse meccaniche di gioco.

Una delle tipologie più gettonate è “Il Mega Miliardario”. Proprio quest’ultimo ha regalato una vincita a quattro zeri ad una donna nella provincia di Forlì. E’ lunedì mattina e una donna si è recata al locale di via Salvador Allende 8 per un caffè di inizio giornata. Decide, dopo aver consumato la sua colazione, di sfidare la sorte con un gratta e vinci da 10 euro.

La signora inizia a grattare sul tagliando e sotto il numero 11, trova una inaspettata sorpresa. Il tagliando si è rivelato vincente ed ha regalato alla donna ben 10 mila euro. 

Ovviamente ha esternato tutta la sua felicità sotto gli occhi emozionati del proprietario del locale e ricevitoria. La fortunata ha poi confessato di avere bisogno di una somma del genere per far fronte ad alcune spese e che quindi la vincita cascava proprio a puntino. Insomma, non sarà diventata “Super Miliardaria” ma almeno la fortunata signora ha ristrutturato casa…spendendo solo dieci euro!

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.