Coronavirus, superati i 100 mila casi nelle Filippine. Appello per un nuovo lockdown

Nelle Filippine il presidente Duterte ha convocato una riunione di governo ristretta per discutere dell'appello lanciato dai medici che chiedono un lockdown immediato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Le autorità filippine hanno registrato 5.032 nuovi casi di Covid-19, portando il totale delle infezioni nel Paese a 103.185. Il bilancio delle vittime è salito a 2.059 morti, dopo i 20 nuovi decessi che si sono verificati nelle ultime 24 ore.

Filippine, appello al governo

L’ondata di nuovi casi ha spinto medici, infermieri e operatori sanitari a chiedere in una lettera aperta al presidente Rodrigo Duterte di imporre un nuovo lockdwon di due settimane nella capitale Manila, per contenere i contagi. Per oggi Duterte ha convocato una riunione di governo ristretta per discutere dell’appello lanciato dai medici.

Boom di contagi

Nel frattempo, riferisce Adnkronos, ieri c’è stato un incontro tra i rappresentanti del settore sanitario e i membri della task force intergovernativa per l’emergenza coronavirus. Se il ritmo dei contagi non sarà arrestato, ha detto uno dei medici autori della protesta, Manila sarà la “nuova New York, dove la gente muore sulle barelle nelle sale di pronto soccorso o a casa, perché gli ospedali sono pieni”. L’alcol non basta? “Usate la benzina per disinfettare le mascherine“. Questo il consiglio del presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ai suoi connazionali per riutilizzare le mascherine anti contagio. Dichiarazioni fatte “con la massima serietà“, ha precisato il presidente, nonostante in alcune occasioni i suoi consiglieri dicono che stia “scherzando”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.