Coronavirus, Mattarella scrive a Xi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Nelle ore in cui i ricercatori dell'ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma riescono in una diagnostica molecolare del coronavirus, riuscendo a isolarlo, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato al presidente cinese, Xi Jinping, un messaggio per manifestare la vicinanza dell'Italia al Paese, focolaio del virus nella provincia dell'Hubei e, per questo, il più colpito dal contagio: “Seguo con viva partecipazione gli sviluppi della situazione sanitaria creatasi a seguito della diffusione del coronavirus 2019 nCoV – ha scritto il Capo dello Stato – . Desidero farle pervenire le espressioni piu sincere della vicinanza e della solidarietà degli italiani tutti e mie personali nei confronti dell'amico popolo cinese”.

La lettera

Nella giornata di ieri, a seguito delle disposizioni della commissione istituita per l'emergenza straordinaria, l'Italia ha disposto lo stop ai visti e intensificato i controlli in porti e aeroporti. Circostanza che, a ogni modo, non fermerà il nostro Paese dal fornire ogni tipo di assistenza alla popolazione cinese, alla quale Mattarella rivolge un pensiero: “Partecipiamo al dolore delle famiglie di quanti hanno perso la vita e auguriamo ai malati – assistiti dal coraggioso personale medico-sanitario cinese – un pronto e completo ristabilimento“. In merito ai rimpatri degli italiani residenti a Wuhan, che saranno ospitati momentaneamente nella caserma romana della Cecchignola per essere tenuti sotto osservazione, il Capo dello Stato ha ringraziato il presidente rivolgendosi alla completa autorità cinese: “Desidero inoltre ringraziarla per la collaborazione e la sensibilità mostrate dalle autorità cinesi nel facilitare l'evacuazione per via aerea dei connazionali residenti a Wuhan. In questo spirito, colgo l'occasione per confermarle che nell'affrontare l'emergenza sanitaria la Repubblica Popolare Cinese può contare sulla disponibilità della Repubblica Italiana per ogni assistenza che venisse ritenuta utile. Con l'auspicio che si torni sollecitamente a condizioni di normalità sotto ogni profilo”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.