Coronavirus, le riaperture alla Conferenza Stato-Regioni

Attesa l'individuazione di percorsi appropriati nella rete di riabilitazione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:03

All’ordine del giorno figurano, tra i vari argomenti, anche il parere sulla determinazione del contingente triennale 2020-2022 per l’ingresso di cittadini stranieri per la partecipazione a corsi di formazione professionale e tirocini formativi; il decreto relativo alle discariche di rifiuti; il fondo per fronteggiare l’emergenza  coronavirus per le imprese della pesca e dell’acquacoltura. 

Affari regionali

Le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive saranno all’ordine del giorno della Conferenza delle Regioni convocata in seduta straordinaria per domani alle 12, in modalità videoconferenza, dal presidente Stefano Bonaccini governatore dell’Emilia-Romagna. Nel pomeriggio di domani, dalle 14 al palazzo della Stamperia, sede del dicastero per gli Affari regionali guidato dal ministro Francesco Boccia, si discuterà, riferisce Adnkronos, di sanità e scuola, temi posti al centro della riunione straordinaria della Conferenza Stato-Regioni, preceduta dalla Conferenza Unificata, per discutere in particolare dell’accordo sulle linee di indirizzo per l’individuazione di percorsi appropriati nella rete di riabilitazione; dell’intesa sulla definizione dei criteri di appropriatezza dell’accesso ai ricoveri di riabilitazione ospedaliera; dell’inizio delle lezioni e dell’avvio delle attività di integrazione e recupero degli apprendimenti per l’anno scolastico 2020-2021.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.