Caro-bolletta: l’allarme di Coldiretti e Confindustria

Coldiretti e Confindustria lanciano l'allarme sull'effetto del caro bollette sul carrello della spesa delle famiglie e sul costo energetico delle imprese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51
Bollette

Coldiretti e Confindustria lanciano l’allarme sull’effetto del caro bollette sul carrello della spesa delle famiglie e sul costo energetico delle imprese.

Coldiretti: “Balzo dei costi di pasta, olio e pomodoro”

Dall’aumento del 30% dei costi per produrre il grano per la pasta ai rincari del 12% per quelli dell’olio extravergine d’oliva, fino ai ritardi negli accordi di filiera sul prezzo del pomodoro riconosciuto agli agricoltori. E’ l’allarme lanciato dalla Coldiretti in merito agli effetti del caro bolletta sul settore agroalimentare.

A incidere sono il prezzo del carburante, praticamente raddoppiato nel giro di pochi mesi, il costo dell’energia e i rincari di vetro (+15%) e carta (+70%) necessari per imbottigliamento e confezionamento.

Confindustria: “Rincari penalizzano le imprese e le famiglie”

“Il caro-energia penalizza le imprese e famiglie italiane“. Lo osserva Confindustria che ritiene che le misure messe in atto dal governo con il decreto Sostegni siano insufficienti.

“I provvedimenti sono congiunturali e non strutturali: piccoli interventi spot senza una visione di lungo termine, purtroppo insufficienti a contrastare i fortissimi incrementi di costi che si sono abbattuti sui settori industriali energivori, con gravi conseguenze per la crescita del sistema Paese e per l’occupazione”.

Per gli Industriali occorrono “interventi di politica industriale, come accaduto in Francia e in Germania, tra cui la massimizzazione della produzione nazionale di gas e l’incremento delle agevolazioni per i settori industriali energivori a maggiore rischio chiusura o delocalizzazione”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.