Merloni abdica: l’Indesit passa alla Whirpool

Logo Interris - Merloni abdica: l'Indesit passa alla Whirpool
Logo INTERRIS in sostituzione per l'articolo: Merloni abdica: l'Indesit passa alla Whirpool

Se ne vanno ottant’anni di storia della famiglia Merloni: Indesit, il gruppo di Fabriano, è stato acquistato dall’azienda americana Whirpool. Attraverso Whirpool Italia Holdings, infatti, la società ha acquisito una quota del 56% della fabbrica marchigiana (pari al 61,9% dei diritti di voto), detraendola da Fineldo e dalla stessa famiglia Merloni e salendo, così, al 60,4%, secondo gli accordi firmati il 10 luglio scorso.
Whirlpool Italia ora avvierà le iniziative per lanciare un’offerta pubblica di acquisto obbligatoria sulle residue azioni di Indesit Company,per effettuare il delisting.Il presso di offerta pubblica è di 11 euro per azione.

“Il mercato degli elettrodomestici in Europa è competitivo e sempre più globale – afferma Jeff Fettif, presidente e Ceo di Whirpool Corporation – questa operazione aumenterà la nostra presenza sul mercato e consentirà una crescita sostenibile in Europa. Con Indesit, inoltre, abbiamo trovato una grande sintonia, perché entrambe le società sono complementari e focalizzate nel fornire ai consumatori qualità e innovazione”.
“Crediamo che i consumatori beneficeranno della nostra leadership tecnologica, di investimenti nell’innovazione e di una vasta offerta di prodotti per le loro case”, sottolinea Marc
Bitzer, presidente dell’area Nord America ed Europa, Medio Oriente e Africa del gruppo americano degli elettrodomestici. “Questa è anche una grande opportunità per i nostri clienti commerciali, date le posizioni di mercato complementari, le offerte di prodotti e canali di distribuzione di Whirlpool e Indesit in tutta Europa”, conclude il manager.

A seguito delle dimissioni dei rappresentati della famiglia, il board, riunito a Milano sotto la presidenza di Marco Milani, ha cooptato Irene Frances Bellew, Esther Fatima Berrozpe Galindo, Marc Robert Bitzer, Kathryn Lynn Nelson e Antonio Segni. I nuovi consiglieri scadranno con la prossima assemblea della società