Le compagnie telefoniche di 41 Stati africani in lotta contro l’Ebola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:32

Le compagnie telefoniche di 41 Stati africani sono in lotta contro l’Ebola: forti dei loro 300 milioni di utenti, hanni lanciato una raccolta fondi per sostenere i medici dei paesi colpiti dal virus. “Ebola Solidarity Campaign”, è un ‘iniziativa nata in collaborazione con l’Unione africana: gli utenti, tramite sms, potranno versare una cifra da loro stabilita, senza limiti al tetto della donazione.

Grazie un tavolo diretto dall’Unione africana, sono stati riuniti la gran parte degli operatori più importanti del continente, in un’iniziativa di responsabilità di impresa: “I cellulari sono il mezzo di comunicazione più potente e costituiscono il canale più importante attraverso il quale toccare la popolazione – ha spiegato Adil El Youssefi, direttore esecutivo di Airtel Kenya, durante il lancio del progetto a Nairobi- Basandosi sulla loro efficacia, la campagna rappresenta un’opportunità per dare manforte tutti insieme ai Paesi colpiti da questa malattia mortale”.

La raccolta fondi, senza alcuna somma prestabilita da raggiungere, fornirà sostegno economico agli operatori sanitari impegnati nella lotta contro la malattia. “L’epidemia di Ebola rappresenta un enorme problema per il continente e minaccia di vanificare grandi progressi economici fatti finora dalle nazioni colpite – ha detto Yayi Boni, presidente dell’Unione Africana nonché dello stato del Benin – Siamo contenti di collaborare con gli operatori telefonici in questa battaglia: non ci possiamo permettere di far finta di niente. Siamo convinti che con l’appoggio dei privati potremo sconfiggere questa malattia che rischia di attaccare il tessuto di base di tutto il continente africano”.

In Africa, da quando l’epidemia dell’Ebola si è diffusa, sono più di 6 mila le persone per il contagio del virus: secondo l’organizzazione mondiale della sanità (Oms), questa è la più grande mai registrata in Africa e Guinea, Liberia, Mali e Sierra Leone sono gli stati.

“Sfruttare il potenziale dei telefoni cellulari ha già portato notevoli risultati per altre situazioni disastrose in passato
– ha detto Bob Collymore, direttore esecutivo della compagnia Safaricom – Questa cooperazione internazionale fra compagnie di telecomunicazioni è un opportunità ideale per sfruttare la nostra abilità di condurre la campagna oltre i confini nazionali”. Fra gli operatori telefonici che hanno preso parte all’iniziativa ci sono Airtel, Orange, Mtn, Safaricom e Vodacom. Per donare dai rispettivi Paesi, i clienti africani possono inviare un sms con scritto “Stop Ebola” al 7979.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.