EXPO 2015, PRODOTTI BIO DELL’ORTO GESTITO DA RAGAZZI CON AUTISMO

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:50

Si terrà il 12 settembre all’auditorium Cascina Triulza, nel contesto dell’Expo 2015 di Milano, il convegno “La presa in carico della persona con disturbo dello spettro autistico: il modello umbro”, nato da un progetto di Angsa Umbria. L’evento svilupperà il tema della riabilitazione sociale per individui afflitti da Autismo, focalizzandosi sulle attività del  programma “La semente”, che coinvolge giovani adulti autistici in attività di agricoltura.

Spiega l’iniziativa il responsabile Andrea Tittarelli: “Si tratta di un progetto articolato in tre ambiti: l’assistenza terapeutica con il centro diurno semi-residenziale gestito da Angsa Umbria onlus, l’imprenditoria sociale con la fattoria nata l’anno scorso e gestita da una cooperativa sociale di tipo B, uno spin-off nato anch’esso dall’Angsa, e l’innovazione aziendale con la creazione, nel 2013, del distretto rurale di economia solidale”

Oltre all’attività agricola, i partecipanti al progetto potranno seguire laboratori ergo terapici per conseguire abilità utili all’inserimento nella fattoria sociale e  al raggiungimento di un sufficiente grado di autonomia personale. In oltre sono previsti anche laboratori espressivi e di comunicazione per aiutare i giovani autistici a riconoscere e gestire le proprie emozioni e migliorare la loro capacità comunicativa verbale.

Al progetto, nato nel 2011 a Spello, contribuiscono oltre ad Angsa Umbria anche il Parco Tecnologico Agroalimentare dell’Umbria, Cia Umbria, Aiab Umbria e le aziende agricole “Le due Torri”, “Cuore verde”, “Meridiana”, dei Fratelli Properzi e di Filippucci Fabio.

Diverse le regioni che in questi anni hanno dato il via ad attività simili per migliorare la qualità della vita e l’integrazione sociale di individui affetti da Autismo sulla scia dell’Angsa Umbria. La regione Marche ha dato il via al progetto sperimentale “L’autismo nella Regione Marche: verso un progetto di vita”, mentre in Lombardia sono presenti diverse iniziative come il “Progetto globale per l’autismo” e il “progetto sperimentale comunità alloggio per persone con sindrome autistica”, entrambi realizzati con l’aiuto dell’associazione Angsa regionale, e la “Cascina Rossago” a Pavia, una comunità agricolo-riabilitativa nata dalla collaborazione dell’università di Pavia con la Fondazione Genitori per L’autismo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.