MOTO GP GRAN BRETAGNA: TRIONFA ROSSI E SALE IN TESTA ALLA CLASSIFICA

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Ha vinto ieri il gran premio di Silverstone il Valentino Rossi. Tripletta italiana nel Gran Premio di ieri con le Ducati di Danilo Petrucci Andrea Dovizioso in seconda e terza posizione. Primo podio della carriera per Petrucci che ancora non ci crede. Termina quarto Jorge Lorenzo finendo così a dodici punti da Rossi nella classifica generale.  Una gara difficile segnata dal maltempo e dal duello tra il pilota della Yamaha e l’ex campione del mondo Marc Márquez, finito fuori pista al 12° giro. “Quando ho visto Marc cadere nel megaschermo  ho rallentato un pochino perché credevo di avere molto più vantaggio di quello che alla fine avevo. Credo che questa sia la vera Moto GP: non ti puoi distrarre e non ti puoi rilassare, tutti ti vogliono battere”, commenta Rossi, che ha rischiato di essere ripreso dalle Ducati nei giri finali.

Soddisfatto del risultato anche Andrea Dovizioso che finisce in terza posizione con la sua ducati ufficiale dietro alla GP14 di Petrucci: “Il podio è un gran risultato, ho provato più volte a passare Danilo, ma lui era sempre molto aggressivo in frenata e non me la sono sentita di rischiare. Per noi arrivare a Misano, che è la prossima gara, quella di casa per Ducati con un risultato del genere è molto importante”.

Dà il merito alla sua moto per la sua 111° vittoria nel moto GP Rossi nella conferenza stampa post-gara: “Nelle fasi finali era veramente difficile perché c’era veramente tanta acqua a terra: quindi ho cercato di non fare errori guidando molto dolcemente e ce l’ho fatta grazie a una moto fantastica, la Yamaha, che mi sta dando tantissime gioie e soddisfazioni tra i cordoli”. A sei gare dalla conclusione del mondiale Valentino guida la classifica con 236 punti seguito da Lorenzo a 224. In terza posizione Márquez a 159 punti seguito dalle Ducati di Iannone e Dovizioso.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.