Anche dopo Jobs la Apple vola: l’azienda ha un valore di 700 miliardi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07

Nuovo record per Apple: la capitalizzazione di mercato della società di Cupertino ha raggiunto per la prima volta i 700 miliardi di dollari. Spinta dal rally dei titoli saliti quest’anno già del 49%, Apple diventa la prima società nel suo settore, superando del 72% Exoon, la seconda società maggiore, ferma a una capitalizzazione di mercato di 40,6 miliardi di dollari.

Un record, l’azienda creata da Steve Jobs, lo aveva già segnato: di fatto era già la più grande società al mondo per valore di mercato. Ma ora ne segna un altro: quel valore di mercato tocca infatti la soglia dei 700 miliardi, capitalizzazione mai raggiunta da nessun’altra società americana. Per la precisione, il valore di mercato ha superato quota 701 miliardi, con il titolo che alle 9.35 ora di New York era scambiato a 119,59 dollari.

“Considerata l’innovazione significativa del portafoglio di prodotti di Apple nel corso degli ultimi tre mesi – ha scritto in una nota agli investitori Brian White, analista presso Cantor Fitzgerarld – l’assenza di innovazione da parte delle società rivali e i consumi nel mercato Usa, crediamo che Apple abbia l’opportunità di brillare in questa stagione festiva”.

La capitalizzazione balzò fino a 658 miliardi di dollari nel settembre del 2012, prima di un tonfo -44% nei sette mesi successivi. Ora che siamo a quota 700 miliardi, l’investitore attivista Carl Icahn ritiene che non basti: secondo lui, infatti, il giusto valore di mercato di Apple dovrebbe essere di 1,2 di trilioni di dollari.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.