TERREMOTO, RENZI ASSICURA: “FUNERALI DOMANI AD AMATRICE”

357
terremoto

I funerali delle vittime di Amatrice uccise dal terremoto del 24 agosto si terranno domani nella stessa cittadina laziale e non, come dichiarato nelle scorse ore, a Rieti. Ad annunciarlo è il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che ha assicurato ai sopravvisuti che le esequie avverranno “nella vostra città, come è giusto”.

La risposta del premier è arrivata a poche ore dalla polemica scoppiata in seguito alla proposta da parte delle Protezione civile di celebrare i funerali a Rieti, un’ipotesi che ha scatenato una forte protesta da parte dei parenti delle vittime e dei cittadini amatriciani, guidati dal sindaco della città, Sergio Pirozzi.

“Oggi è una brutta giornata – ha detto Pirozzi ai microfoni delle televisioni -. Immaginate il dolore delle persone che hanno perso i propri cari. Il dolore, il sentimento, va prima delle norme e delle leggi. Sono state prese delle decisioni che secondo me non sono giuste. Oggi chiedo al prefetto che tenga conto del dolore della mia comunità, facciano uno sforzo e diano la prova che lo Stato è al servizio dei cittadini e non sempre i cittadini al servizio dello Stato”.

Intanto, i vigili del fuoco continuano a scavare alla ricerca dei tanti dispersi: dopo tre giorni di lavoro ininterrotto, hanno recuperato uno dei tre corpi ancora sepolti dalla macerie dell’Hotel Roma di Amatrice. Si tratta di una donna che si trovava in una stanza al primo piano dell’albergo e che, dopo il crollo, era finita sepolta sotto oltre 4 metri di macerie.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS