ATTENTATO IN COSTA AZZURRA, LA FARNESINA CONFERMA: “GLI ITALIANI DISPERSI SONO 20” Per quanto riguarda i nostri connazionali feriti, invece, sarebbero in tutto 3

1447
dispersi

Sono una ventina gli italiani che risultano ancora “dispersi” dopo l’attentato di giovedì sera avvenuto sul lungomare di Nizza. A rendere norta la cifra è la Farnesina, che ha precisato che tra le persone disperse risulta anche una coppia di coniugi e una donna. Si tratta di Angelo D’Agostino e della moglie Gianna Muset; e di Marinella Ravotti, moglie di Andrea Avagnina, il 53enne inizialmente dato per disperso e ricoverato in gravi condizioni. Ancora nessuna notizia anche di Carla Gaveglio, 48enne di Piasco,provincia di Cuneo.

Per quanto riguarda i nostri connazionali feriti, invece, sarebbero in tutto 3, dei quali 2 verserebebro in gravissime condizioni. Intanto, in rete iniziano a diffondersi gli appelli dei parenti dei dispersi: “siamo disperati”, ha scritto sui social la nuora dei coniugi D’Agostino, che non è più riuscita a contattare i parenti dopo le 21.55 di giovedì sera.

Tra le persone scomparse c’è anche Marinella Ravotti, moglie di uno dei feriti italiani più gravi, Andrea Avagnina, il 53enne ricoverato in rianimazione all’ospedale Pasteur di Nizza. Un altro ferito nell’attentato è Gaetano Moscato, 71enne pensionato, residente a Chiaverano, sempre in Piemonte, lo riporta la “Sentinella del Canavese”. L’uomo ha perso una gamba perché è stato schiacciato dal Tir che ha compiuto la strage mentre tentava di salvare i nipoti di 18 e 13 anni, che fortunatamente non hanno riportato gravi ferite e sono in salvo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS