CESSATE IL FUOCO IN SIRIA: L’ESERCITO ANNUNCIA UNA TREGUA DI 72 ORE Il "regime di calma" sarà esteso a tutto il Paese fino alla mezzanotte di venerdì prossimo

401
  • English
Siria

“Un regime di silenzio delle armi sarà applicato in tutto il territorio della repubblica Araba Siriana per 72 ore, a cominciare dalle 13 del 16 luglio”.  E’ quanto recita un comunicato diffuso dai media pubblici siriani e deciso dall’alto comando dell’esercito governativo fedele a Bashar al-Assad.

Nel comunicato delle Forze armate siriane viene specificato che la tregua durerà fino alla mezzanotte del prossimo venerdì, giorni in cui si concluderà il mese sacro islamico di Ramadan. Non è però ancora chiaro se il “regime di calma” sia stato concordato con le forze che si oppongono al regime siriano e ai suoi alleati russi e iraniani. Già in altre occasioni il governo di Assad aveva annunciato il “cessate il fuoco”, ma la tregua non era mai stata rispettata: solo a giugno il centro russo per la riconciliazione siriana nella base aerea Hmeimin ha registrato cinque violazioni della tregua.

Proprio ieri Papa Francesco in videomessaggio, diffuso per promuovere la campagna di Caritas Internationalis, aveva fatto appello a tutti i governi coinvolti per la ricerca di una soluzione sottolineando che quella della guerra non era l’unica opzione possibile e incitando a trovare una risposta politica ai Problemi del Paese. Inoltre, nel messaggio, il Pontefice ha fortemente condannato tutti quei Paesi che da un lato parlano di pace, ma dall’altro forniscono armi. Bergoglio ha anche stigmatizzato le “incredibili quantità di denaro che vengono spese per fornire le armi ai combattenti”.

 

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS